5 Settembre 2010

Il gol “oscurato” dell’ Italia la Rai chiede scusa agli utenti

Roma. Il giorno dopo l’ incidente del gol di Cassano oscurato dal mini spot mandato in onda, nel momento sbagliato – durante la partita di calcio Italia Estonia trasmessa in diretta tv su Raiuno – arrivano le scuse dell’ Azienda ai telespettatori ma il Codacons avverte: «Non bastano, gli utenti possono essere risarciti per danni morali». Il direttore di Rai Sport, Eugenio De Paoli, sentitosi ieri mattina con il direttore generale Mauro Masi, ha chiesto scusa ai telespettatori per l’ errore accaduto nel corso della trasmissione dell’ incontro di calcio e si è impegnato «affinchè episodi del genere non abbiano più a ripetersi». Nel match giocato e vinto per 2-1 dagli azzurri a Tallin contro l’ Estonia, primo impegno nel girone di qualificazione agli Europei del 2012, il telecronista Bruno Gentili, ha chiamato il mini-break pubblicitario da 10 secondi in coincidenza con la sostituzione di Pepe per Quagliarella, subito prima che Pirlo calciasse velocemente un angolo per il colpo di testa in gol di Cassano. Le immagini sono tornate sulla partita quando la palla era già entrata in rete. «I minispot hanno delle regole precise – ha raccontato il telecronista Rai all’ esordio ufficiale venerdì – spiegando il meccanismo dell’ infortunio – si chiamano solo sulle sostituzioni o su infortuni con intervento dei medici in campo. Al 60′ non era stato mandato in onda ancora alcun messaggio, dei tre previsti. Quando la panchina azzurra ha chiamato il cambio Pepe-Quagliarella, il coordinamento dal pullman regia a sua volta mi ha chiamato lo spot, dieci secondi in tutto. Appena Quagliarella è entrato, Pirlo ha battuto…». A. S. 05/09/2010 nascosto –> –>
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox