12 Settembre 2006

Il giorno dopo il Moggi-show a ?Quelli che il calcio?, la Rai è nell?occhio del ciclone




Il giorno dopo il Moggi-show a ?Quelli che il calcio?, la Rai è nell?occhio del ciclone. Una pioggia di esposti e censure si è abbattuta sulla tv di Stato. C?è chi, come il Codacons, arriva a chiedere di «devolvere il canone a quelle reti, anche private, che svolgono servizio pubblico», mentre Adusbef vorrebbe ?squalificare? Simona Ventura per quattro turni. E il presidente della Lega Calcio Matarrese si è detto «offeso» per l?accaduto.
Ma non è tutto. La comparsata di ?Big Luciano? nel pomeriggio calcistico di Raidue ha fatto anche litigare due ministri. «L?opinione da sportivo me la sono consentita, me la consento, me la consentirò. La Melandri ne prendesse atto perchè sarà così oggi, domani e dopodomani», ha replicato il ministro della Giustizia, Clemente Mastella alle critiche della collega dello Sport. E prima di calarsi nella nuova edizione dell??Isola dei famosi?, Simona Ventura ha cercato di difendersi: «Quelli che è un varietà, e poi non è vero che Moggi ha fatto un monologo, c`è stato un contraddittorio, anche molto duro».
In trincea anche Antonio Marano, direttore di Raidue, che ha tirato in ballo «fattori esterni all?azienda, di qualcuno che si sente colpito o offeso». La Ventura e Marano sono stati convocati dal direttore generale della Rai, Claudio Cappon, per discutere del caso. E in serata è arrivata anche la replica dello stesso Moggi, ospite del Tg4: «Chiedo scusa per il can can che ho scatenato, ma ho solo espresso il mio parere e non capisco perché in Italia non ci si possa difendere». Ma intanto il video con le dichiarazioni rilasciate da Moggi a ?Quelli che il calcio? potrebbe essere acquisito dalla procura della Repubblica di Roma.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox