30 Novembre 2010

Il “giochetto” sulla Rca auto

Si assiste ad un nuovo fenomeno: le compagnie assicuratrici unilateralmente disdicono i contratti di assicurazione Rca anche senza sinistro costringendo l’ assicurato a cercare una nuova compagnia che gli stipuli la polizza con un conseguente aggravio della tariffa. Si ha l’ impressione che le varie compagnie assicuratrici abbiano fatto un tacito accordo tra loro per trarne ingenti guadagni provenienti dall’ obbligo di far pagare ai propri clienti contratti maggiorati per il cambio di assicurazione che normalmente non pratica le stesse tariffe. Questo è un atteggiamento comune a tutte le compagnie assicurative che, sebbene costrette a riaccettare il cliente in base all’ art.132 del Codice delle Assicurazioni – l’ obbligo cioè a contrarre – però dal momento che il cliente perde lo sconto di agenzia che talvolta può essere anche consistente egli si rivolge ad un’ altra agenzia che praticherá un aumento a volte anche notevole. Sembra che le compagnie assicurative perdano clienti e così sarebbe se le disdette provenissero da una sola compagnia, ma quando tutte praticano questo "giochetto" si crea semplicemente il giro degli assicurati che passano "tutti" da un’ agenzia ad un’ altra: mentre nessuna assicurazione perde, anzi tutte guadagnano, gli unici a rimetterci sono gli assicurati che dovranno sottoscrivere ogni anno nuovi contratti a tariffe maggiorate. I singoli casi potranno essere impugnati. Stiamo elaborando una indagine statistica: invito tutti i cittadini incappati in questa "disavventura" ad inviarci la copia della disdetta e la copia dell’ attestato di rischio al fine di permettere al Codacons di portarne a conoscenza anche l’ Isvap per i dovuti provvedimenti. * Codacons Campania.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox