9 Dicembre 2018

IL CORDOGLIO

PESARO Sfera Ebbasta, prima di Corinaldo, alle 23 si era esibito all’ Altromondo di Rimini. E nella notte appena trascorsa, alle due in punto, proprio nella regione regina delle discoteche, in tutti i locali dell’ Emilia Romagna, la musica si è fermata per un minuto in segno di lutto. «Se emergeranno responsabilità da parte dei titolari della Lanterna Azzurra ha spiegato il presidente regionale del sindacato dei locali da ballo, Gianni Indino ci auguriamo che vengano adottate pene esemplari. Il Silb è pronto a provvedere all’ espulsione immediata dal sindacato. Ci auguriamo che venga data a noi la possibilità di fare controlli serrati all’ ingresso, per evitare che prodotti nocivi per gli avventori, come gli spray al peperoncino ed altri urticanti, riescano ad entrare all’ interno dei locali». Il Codacons parte civile Il Codacons si costituirà parte civile e, con una nota dell’ avvocato Bruno Barbieri, chiede ora «al governo norme più stringenti in materia di sicurezza e obbligo ai titolari dei locali di fornire, come negli aerei, istruzioni durante le serate per fronteggiare eventuali emergenze, prevedendo sanzioni pesanti e non solo amministrative a chi eccede il numero massimo delle presenze autorizzate». Il Codacons si rende disponibile ad assistere i parenti delle vittime e dei feriti. gia. mur. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox