1 Ottobre 2021

“Il Comune non sarà parte civile” Potrà risarcire le vittime e i feriti

Voleva costituirsi parte civile ma invece potrebbe essere chiamato a risarcire in solido vittime e feriti al pari degli imputati in caso di condanna. Il Comune di Corinaldo esce da una porta del procedimento bis per la strage della Lanterna Azzurra ma rientra da un’altra. L’ente è stato infatti citato come responsabile civile, insieme al ministero dell’Interno, Asur, Unione dei Comuni Misa e Nevola e la società “War private security” che si occupava di sicurezza nel locale la sera della tragedia. E’ emerso nell’udienza preliminare di ieri davanti alla gup Francesca De Palma dove in 19 (18 persone fisiche tra cui il sindaco di Corinaldo Matteo Principi e la società Magic) sono accusati a vario titolo di cooperazione in omicidio colposo plurimo, le lesioni e il disastro colposo oltre al falso ideologico in atto pubblico e l’apertura abusiva di un luogo pubblico.

Anche la costituzione di parte civile della Magic è stata respinta, accolte invece tutte le altre, una cinquantina tra vittime, feriti e il Codacons. Per la formalizzazione dei riti alternativi, ieri solo rinnovati verbalmente, l’udienza è stata aggiornata al 16 dicembre. Stando a quanto preannunciato alla gup in 5 hanno scelto l’abbreviato, sono il dj Marco Cecchini (organizzatore dell’evento della serata) con i 4 proprietari dell’immobile, Alberto, Letizia e Marco Micci insieme a Mara Paialunga. In tre propendono per il patteggiamento: Francesco Bartozzi, amministratore unico della Magic, Alessandro Righetti, addetto alla uscita di sicurezza dove crollarono le balaustre e Gianni Ermellini, responsabile della security. Gli altri, compreso il sindaco Principi, affronterebbero il rito ordinario in caso di rinvio a giudizio. Un processo che non si aprirebbe prima del 2022, ben quattro anni dopo dalla notte in cui in sei morirono schiacciati e soffocati da una folla in fuga dopo lo spruzzo di peperoncino in pista, propedeutico alla commissione di furti di collanine.

Marina Verdenelli

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox