21 Agosto 2009

Il Comune di Pagani restituisca l’Iva

Per la Cassazione non è dovuta l’imposta applicata alla tassa sui rifiuti Il Pd incalza «Il Comune di Pagani restituisca l’Iva»

Il consigliere comunale Antonio Zito chiede la restituzione dell’Iva ai cittadini che hanno pagato la tassa sui rifiuti. «La sentenza della Corte di Cassazione numero 17526 del 2007 ha chiarito che l’Iva non è applicabile sui tributi relativamente alla Tarsu attualmente convertita in Tia – ha dichiarato l’esponente del Partito Democratico – Chiediamo, pertanto, la restituzione dell’imposta sul valore aggiunto applicata alla tassa negli ultimi dieci anni.  Invito i cittadini a presentare le istanze al Comune per la restituzione delle somme e di avvalersi della consulenza del Codacons. Il centrodestra, così sensibile al tema della pressione fiscale, dovrebbe essere sollecito nel restituire queste somme ai cittadini». " Il consigliere del Pd rimarca, poi, la questione relativa al canone di depurazione. Nei mesi scorsi il sindaco Alberico Gambino aveva dato mandato di avviare le procedure per la restituzione delle somme versate dagli utenti negli anni passati. L’ufficio ragioneria del Comune, insieme all’assessorato alle finanze, stava predisponendo tutti gli atti che consentiranno ai cittadini di riavere i propri soldi. Gli utenti che hanno pagato il canone di depurazione negli anni dal 1999 al 2002 dovrebbero essere contattati direttamente dall’ufficio tributi per ottenere le somme corrisposte. " «Ci domandiamo come mai l’amministrazione non ha ancora provveduto a restituire i soldi del canone di depurazione – ha aggiunto il consigliere Zito – Si è parlato molto in questi mesi delle procedure per la restituzione delle somme pagate». In effetti, la questione ha tenuto banco per diverso tempo giá durante la prima amministrazione Gambino. La vicenda ha scatenato un vero e proprio vespaio di polemiche, con l’opposizione consiliare che si è detta più volte scettica rispetto alle rassicurazioni di Gambino. Ora, alla luce dei fatti, i cittadini non aspettano altro che ricevere quanto prima le comunicazioni per poter finalmente riavere le somme versate.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox