13 Aprile 2019

Il Codacons: «Vanno annullati gli aumenti nei parcheggi blu»

LA BOCCIATURA «Gli aumenti dei ticket per i parcheggi blu sulla trincea ferroviaria sono ingiusti, la delibera va annullata». A sostenerlo è il Codacons che ha espresso parere negativo sull’ atto varato dalla giunta qualche settimana fa, che, su richiesta di Csp, rimodula i costi della sosta sulla trincea, fissandoli a 50 centesimi per la prima ora, salendo a 1,50 la seconda e 3 la terza (ora si pagano 50 centesimi l’ ora). Rincarata anche la tariffa giornaliera che sale a 6 euro. Una filosofia bocciata dall’ associazione dei consumatori, che ritiene gli aumenti «dovuti ai costi del personale di Csp, la partecipata del Comune, che evidentemente non si riescono più a coprire». Il Codacons ha anche presentato una controproposta sulla politica dei ticket nei parcheggi blu, formulata in collaborazione con l’ avvocato Emanuela Di Paolo. L’ idea dell’ associazione è di omogeneizzare tutte le aree di sosta a pagamento a un euro l’ ora con possibilità di frazione, prevedendo anche una revisione al ribasso degli abbonamenti mensili, semestrali e annuali. «In questo modo – dice Sabrina De Paolis, responsabile locale del Codacons – si potrebbe allargare la platea dei potenziali acquirenti, permettendo alla partecipata di risollevare gli introiti». L’ associazione ha anche chiesto una revisione della mappatura dei parcheggi a pagamento per verificare se a Civitavecchia viene rispettato l’ articolo 7 del Codice della strada che prevede che nelle immediate vicinanze dei parcheggi blu vi siano altrettanti parcheggi gratuiti. «Proporzione – sottolinea la De Paolis – che al momento non ci sembra rispettata». Il Codacons, che specie negli ultimi tempi non ha avuto un rapporto positivo con l’ amministrazione 5 Stelle, si augura che il Pincio «al fotofinish voglia tenere conto del lavoro compiuto dalle associazioni dei consumatori, evitando che gli aumenti proposti da Csp e accolti dalla giunta diventino effettivi. In caso contrario, chiederemo alla nuova amministrazione di annullare gli aumenti per non tartassare ulteriormente i cittadini». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox