26 Aprile 2013

Il Codacons lancia class action: «Spese troppo alte in Rai I soldi tornino agli abbonati»

Il Codacons lancia class action: «Spese troppo alte in Rai I soldi tornino agli abbonati» 

ROMA. Il Codacons e l’ associazione utenti radiotelevisivi lanciano una mega class action per far ottenere ai circa 17 milioni di abbonati Rai il risarcimento dei danni prodotti «da una gestione economica spavalda dei soldi pubblici» raccolti con il canone. La Guardia di Finanza avrebbe effettuato nei giorni scorsi, sostiene il Codacons, «un blitz negli uffici della Rai a Roma, acquisendo carte e documentazione nell’ ambito dell’ inchiesta avviata di recente dalla magistratura capitolina». Ma l’ azienda televisiva pubblica smentisce: non c’ è stato alcun blitz, c’ è stata un’ acquisizione di documentazione nell’ ambito dell’ inchiesta sul lavoro notturno al Tg1, inchiesta che parte – si sottolinea – proprio da un esposto della Rai. Sulle spese della tv pubblica Codacons ha presentato di recente un dossier alla Corte dei Conti e alla Procura di Roma.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox