14 Marzo 2017

Il Codacons: «Interroghiamo gli arbitri»

Il Codacons: «Interroghiamo gli arbitri»

«Siamo al limite della follia, la gente va allo stadio e invece di guardare la partita si fomenta. Poi se succedono gli incidenti è normale. Non lo dico da allenatore della Juventus, ma da padre di una figlia di 22 anni e un bambino di 5: così non va bene, in Italia si deve cominciare un percorso diverso». Massimiliano Allegri ieri è tornato sulle roventi polemiche delle ultime settimane, provando a gettare acqua sul fuoco. Sull’ argomento è intevenuto anche Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan e della nazionale azzurra. «Devo dire che i bianconeri avevano meritato di più, ma capisco il disagio del Milan che ha dato tutto». Non è tutto, però, perché anche il Codacons si sta muovendo, asserendo che gli arbitri di Juventus-Milan hanno fatto «dichiarazioni incongrue». L’ associazione che tutela i consumatori ha presentato un esposto alla Figc e al Procuratore federale al quale chiede di «acquisire le dichiarazioni arbitrali e le testimonianze, al fine di accertare la correttezza del comportamento degli arbitri». L’ iniziativa del Codacons prende spunto dalle dichiarazioni nel post-partita del tecnico rossonero Vincenzo Montella. «Il terzo uomo avrebbe affermato che era stato l’ assistente di porta a richiamare l’ arbitro sul fallo di mano – sottolinea l’ associazione di consumatori – ma l’ assistente di porta, interpellato, ha dichiarato che era stato l’ arbitro a decidere il rigore. L’ arbitro però era in realtà coperto e non poteva vedere. Pertanto sono state rilasciate dichiarazioni apparentemente in conflitto tra di loro».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox