5 Aprile 2013

Il Codacons: ‘I consiglieri regionali indagati per i rimborsi si dimettano’

Il Codacons: ‘I consiglieri regionali indagati per i rimborsi si dimettano’        

        

CATANZARO. Il Codacons ha promosso una petizione per chiedere “le immediate dimissioni dei consiglieri regionali della Calabria indagati per peculato dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria per la vicenda dei falsi rimborsi. “I consiglieri – sostiene il Codacons – attraverso i loro comportamenti, hanno gettato e gettano discredito sulla Calabria ed umiliato coloro che non riescono a garantirsi onestamente condizioni di vita dignitose. Il Parlamento calabrese è al centro di avvenimenti che, pur nella presunzione di innocenza dei diretti interessati, sia dal punto di vista penale che erariale, impongono un pronto e tempestivo intervento da parte del Governo regionale. Le vicende di questi giorni devono indurre ad immediate iniziative per dare il segno dell’intollerabilità degli sprechi. Sprechi che cozzano con la drammatica crisi che sta colpendo le famiglie calabresi”. “Non siamo mossi – conclude il Codacons – da bieco giustizialismo, né, tanto meno, da iniziative populiste, ma leggere di consiglieri regionali che chiedono il rimborso di Gratta & vinci è inammissibile”.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox