31 Marzo 2016

Il Codacons: i benefici del petrolio meno caro ci arrivano attenuati per le troppe tasse

Giù le bollette di luce e gas Risparmio di 67 euro l’ anno
Il Codacons: i benefici del petrolio meno caro ci arrivano attenuati per le troppe tasse

L’ energia è fra i pochi settori economici che conoscono rincari ma anche, a volte, qualche risparmio per i consumatori, mentre altrove i prezzi crescono in fretta o lentamente ma non si fermano mai, e tantomeno arretrano, neanche in periodi di presunta deflazione. Proprio dall’ energia è in arrivo una buona notizia per le famiglie italiane: grazie al petrolio a buon mercato stanno per scattare forti ribassi sulle bollette dell’ elettricità e del gas nel prossimo trimestre. L’ Autorità per l’ Energia ha stabilito che dal primo aprile il ribasso per la luce sia del 5%, mentre sul gas ci sarà una diminuzione del 9,8%. Si tratta di risparmi complessivi per 67 euro in 12 mesi. La famiglia-tipo Per l’ elettricità la spesa della famiglia-tipo nell’ anno (1° luglio 2015-30 giugno 2016) sarà di circa 502 euro, con un calo dell’ 1,6% rispetto ai 12 mesi precedenti; questo corrisponde a un risparmio di circa 8 euro. Invece per il gas la spesa della famiglia-tipo nello stesso periodo sarà di circa 1.076 euro, con una riduzione del 5,2% e un risparmio di circa 59 euro rispetto all’ anno prima. Nel secondo trimestre del 2016, spiega l’ Autorità, la riduzione della bolletta del gas è principalmente dovuta al calo eccezionale della componente «materia prima». Il trend ribassista nei mercati energetici sconta l’ attuale debolezza della crescita economica a livello mondiale e l’ abbondanza di gas in Europa. Del crollo dei prezzi dei combustibili, e del metano in particolare, ha beneficiato anche il prezzo dell’ energia elettrica (perché molte centrali elettriche bruciano gas). In bolletta scende la voce relativa all’ approvvigionamento mentre rimangono ferme le altre principali componenti come gli oneri di sistema e le tariffe di trasmissione, distribuzione e misura. In leggero aumento solo i costi del cosiddetto dispacciamento. Fisco sopra la media Ue L’ associazione Codacons definisce «una buona notizia» la riduzione delle tariffe ma aggiunge che agli italiani i benefici del mini-petrolio e del mini-metano arrivano molto attenuati, rispetto a quanto avviene in altri Paesi, perché da noi sulle bollette le tesse gravano in modo sproporzionato; è un po’ la stessa cosa che succede per la benzina e il gasolio. «Quelli in arrivo sono maxi-ribassi» dice il Codacons «che comporteranno risparmi per le famiglie, ma che potrebbero essere molto più pesanti se si arrivasse in Italia a un taglio della tassazione sulle tariffe». «Il nostro Paese» spiega il presidente dell’ associazione, Carlo Rienzi «detiene il record europeo per le tasse sull’ energia: la pressione fiscale incide sulle bollette per il 37% (elettricità) e per il 34% (metano) mentre in Europa la tassazione media è del 32% sulla luce e del 23% sul gas». BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.
luigi grassia
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox