16 Settembre 2009

Il Codacons ha depositato un esposto nelle Procure del Friuli Venezia Giulia

 Udine Il Sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia sarà pronto ad anticipare l’inizio delle vaccinazioni contro l’influenza A di un mese se tale decisione sarà confermata a livello nazionale. Per la metà di ottobre, infatti, non soltanto saranno arrivati i primi 170mila cicli di vaccino (composti ciascuno di due dosi da inoculare a distanza di quattro settimane l’una dall’altra), ma soprattutto la Regione avrà organizzato il piccolo e prezioso esercito di vaccinatori. La diffusione della pandemia permane, al momento, piuttosto lenta. Rispetto ai 57 casi di contagio accertato da virus H1N1 complessivamente registrati nel Friuli Venezia Giulia fino all’8 settembre scorso, ieri la Direzione centrale della Salute ne aveva "contabilizzati" altri 9, ma tutti senza aspetti di particolare severità. In tutto, pertanto, i casi risultano allo stato attuale 66.  E ieri il Codacons ha depositato un esposto nelle Procure del Friuli Venezia Giulia per denunciare i rischi legati al diffondersi del virus nelle aule scolastiche in cui si supera il numero di alunni previsti per legge.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox