26 Ottobre 2019

Il Codacons: «Fuori i certificati antisismici»

CATANZARO – I continui eventi sismici che scuotono la Calabria, ripropongono gli interrogativi sulla sicurezza degli edifici scolastici. Il Codacons, che da anni denuncia una situazione di illegalità diffusa, riapre il tema della sicurezza delle scuole calabresi. A più riprese l’ as sociazione ha chiesto di conoscere le condizioni strutturali delle sedi, la conformità alle norme antisismiche ed antin cendio. «Fino a oggi – sostiene Francesco Di Lieto, vicepresidente nazionale dell’ associazione – abbiamo registrato solo un lungo e imbarazzante silenzio da parte dei Comuni e delle Province, nonostante la delicatezza della questione ed i rischi per tantissime vite. Silenzio rotto solo da sporadiche grida d’ allarme lanciate da alcuni dirigenti scolastici, che hanno pubblicamente denunciato lo sta to di illegalità degli edifici scolastici di loro competenza». Il Codacons invoca, pertanto, un deciso cambio di rotta: «Non possiamo attendere oltre, fuori i certificati». L’ associazione ha deciso di «diffidare tutti i prefetti calabresi affinché rendano pubblici, entro 30 giorni, i certificati antisismici e di agibilità di tutti gli edifici scolastici presenti in regione».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox