30 Luglio 1997

IL CODACONS EFFETTUA UNA STATISTICA SUL TERRITORIO COMUNALE

    IL CODACONS EFFETTUA UNA STATISTICA SUL TERRITORIO COMUNALE SONO OLTRE 3.000 GLI STRISCIONI PUBBLICITARI ABUSIVI LA META’ DEI QUALI FISSATI SUGLI ALBERI ROMANI CHE RIPORTANO GRAVI DANNI ALLE CORTECCIE DIFFIDATO L’ASSESSORE VERDE LOREDANA DE PETRIS A FAR RIMUOVERE IMMEDIATAMENTE TALI SITUAZIONI DI PERICOLO E DI DANNI PER IL PATRIMOBIO ARBOREO CITTADINO.

    Il Presidente del Codacons Nazionale arch. Corrado Placidi e Il segretario Generale del Codacons di Roma, dott. Patrizio Pavone hanno spedito oggi una diffida all’Assessore all’Ambiente e al Direttore del Servizio Giardini del Comune di Roma, una diffida atta ad invitare i destinatari alla rimozione degli oltre 3.000 striscioni pubblicitari, per giunta quasi tutti abusivi, che vengono fissati con corde o fili di acciaio sui rami di platani, lecci, ippocastani, pini ed a1tr preziose piante romane, già falcidiate da molte malattie, come graffiosi, processionarie o cancro rosso.
    A detta di alcuni esperti interpellati le legature dei pesanti striscioni, resi più pesanti dalla pioggia, segano ed incidono profondamente le cortecce delle piante, aprendo la via ad ulteriori infezioni.
    Inoltre il vento, agitando violentemente tali fardelli, imprime agli alberi ulteriori e più profondi danni. Denunzieremo sia l’Assessore De Petris sia l’Assessore al commercio Minelli per omissione d’atti d’ufficio per danni, se non faranno staccare immediatamente questi striscioni – spiega Patrizio Pavone – che tra l’altro deturpano strade e piazze ormai abbandonate nelle mani di chiunque voglia farsi pubblicità gratuitamente.
    E’ comunque vergognoso che debbano sempre attivarsi i cittadini su iniziative che dovrebbero essere prese dagli assessori, senza che questi siano “imbeccati”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox