5 Aprile 2012

Il Codacons: «Due milioni a ogni coppia danneggiata»

Il Codacons: «Due milioni a ogni coppia danneggiata»

Una coppia ha già avuto due gemelli grazie all’ aiuto del Centro di procreazione medica assistita del San Filippo Neri. Spende parole molto belle per l’ ospedale, ma attacca chi ha sbagliato. «Ora sarà molto più difficile per noi avere una famiglia più numerosa», dice il marito. Questa coppia, insieme ad altre sette, ha partecipato alla conferenza stampa con cui il Codacons ha annunciato che sosterrà una richiesta di risarcimento importante, fino a due milioni di euro per coppia. Fra chi sogna di divenire mamma e papà per la prima volta c’ è chi ricorda le lunghe liste d’ attesa. Spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi: «Lo stato non può riconoscere agli embrioni la natura di esseri viventi solo quando si parla di aborto, per poi cambiare linea di fronte alle richieste di risarcimenti in caso di distruzione degli stessi embrioni. Siamo qui per affrontare questo aspetto». Nell’ esposto presentato alla procura della Repubblica di Roma si ipotizzano una serie di reati relativi alla distruzione degli embrioni come omicidio colposo e lesioni gravi. Si contestano alla Regione e alla Asl anche i reati di rifiuto d’ atti d’ ufficio-omissione, soppressione di embrioni e interruzione di pubblico servizio. Ha raccontato Sara, 33 anni: «Mi sono rivolta al San Filippo Neri due anni fa, dopo altri 2 anni di lista d’ attesa. L’ anno scorso ho iniziato la cura ormonale, una cura sicuramente pesante; dei 12 ovociti che avevo prodotto, dopo 2 tentativi andati male, erano rimasti congelati 4 ovociti. Ora sono andati persi, quindi io ora dovrei ricominciare l’ intera cura ormonale». «Le istituzioni ci spingono ad affidarci alle strutture private – dice un’ altra delle coppie – la Regione promette da tempo di aprire centri simili al San Filippo Neri, ma di fatto sembra che avere un figlio sia un privilegio riservato a chi si può permettere di pagare un centro privato». RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox