9 Gennaio 2001

– IL CODACONS DIFFIDA LE FERROVIE DELLO STATO

    A RISARCIRE GLI ABBONAMENTI DEI TRENI IN RITARDO E A RISPETTARE GLI ORARI – SE ENTRO 15 GIORNI NON PROVVEDERA? SARA? IL T.A.R. AD EFFETTUARE L?ISTRUTTORIA SULLE RESPONSABILITA? DELLA SOCIETA?

    – TAGLI E SPESE SBAGLIATE ALL?ORIGINE DEI DISAGI

    Il Codacons presenta ai sensi della L. 281/98 la diffida alle Ferrovie dello Stato per ottenere il risarcimento degli abbonamenti dei pendolari il cui treno ha subito ritardo e per il futuro l?esatto rispetto degli orari.

    La legge sui consumatori consente alle associazioni di intervenire in sostituzione degli utenti singoli che hanno difficoltà a rivolgersi ciascuno all?autorità giudiziaria.

    Se entro 15 giorni le Ferrovie dello Stato non adotteranno provvedimenti riparatori sarà il T.a.r. ad accertare le responsabilità e i risarcimenti dei danni che devono conseguire.

    L?attuale situazione di forte disagio e sempre di maggior disagio per i pendolari è dovuta ai tagli per far quadrare i bilanci e ad una gestione inefficiente delle Ferrovie che subiscono la concorrenza delle auto, status symbol imprescindibile degli italiani.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox