7 Ottobre 2020

Il Codacons diffida il Ministro dell’ Economia, ‘No al recupero dei debito col Fisco’

Il Codacons è sul piede di guerra contro il Governo. E mette tutto nero su bianco con una lettera al ministro dell’ Economia Gualtieri. Al centro della polemica, che si sta per infuocare, c’ è la ripresa della riscossione dei tributi da parte dello Stato. A novembre, infatti, ci sarà una pioggia di cartelle esattoriali (come hanno annunciato anche le opposizioni). Ma gli imprenditori sono in affanno, ora più che mai, e non riescono a onorare i debiti col Fisco soprattutto a casa del drastico calo dei fatturati determinato dal Lockdown. Il Codacons scrive che si tratta di “recupero di debiti verso il Fisco di anni precedenti il Covid-19, che non potranno saldare molte piccole e medio imprese – e più in generale molte partite Iva e persone fisiche – in una situazione di oggettiva difficoltà economica”. In altri termini: gli imprenditori, le partite iva e molte famiglie italiane, avevano un debito con il Fisco e con il Covid hanno dovuto fare i conti con una nuova stangata. Per questo l’ associazione che difende i consumatori tuona e “diffida il Ministero alla ripresa della riscossione, sospesa causa Covid-19, ma nel rispetto dei principi di capacità contributiva e progressività costituzionalmente previsti”.
francesco fredella

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox