5 Settembre 2001

Il Codacons denuncia la Pfizer

IL CODACONS DENUNCIA LA PFIZER
Allarme dagli Usa, nuovo caso Lipobay
Sotto accusa il ?Prepulsid?: causa disturbi cardiaci. In Italia si somministra solo in ospedale

ROMA – Un nuovo caso Lipobay arriva dagli Usa. Dopo lo scandalo Bayer dagli Stati Uniti arriva una polemica che investe il “Prepulsid“, un farmaco impiegato per combattere disturbi gastrici il cui principio attivo è la cisapride che causerebbe seri disturbi cardiaci. In America il farmaco è sotto accusa e proprio oggi comincia una causa contro la Johnson & Johnson in cui dieci malati chiedono un risarcimento di un miliardo di dollari. In Italia la cisapride, pur essendo molto discussa, è ancora in vendita anche se il foglietto illustrativo modificato dal Ministero della Sanità, ne prevede la prescrizione solo da parte dei medici ospedalieri.
Intanto ieri il Codacons ha denunciato alla procura di Torino e di Roma il foglietto illustrativo del Torvast, una statina prodotta dalla Pfizer che non segnala, spiega la stessa associazione, di usare cautele in caso di insufficienza renale. Il Codacons chiede che il farmaco venga bloccato e segnala a Roma il primo caso di rabdomiolisi causata dall`assunzione di questo medicinale. Si tratta di un uomo di 38 anni, Giancarlo Iocca, ricoverato in un ospedale romano che ha presentato denuncia assieme al Codacons. L`uomo, sottoposto a dialisi, dopo alcuni mesi di Torvastatina ha cominciato a soffrire di stanchezza dei muscoli, cedimento del collo ed è stato costretto alla sedia a rotelle.
La Pfizer rigetta con forza l`accusa che il foglietto illustrativo sia ingannevole e che non contenga tutte le informazioni per il corretto uso del farmaco. «Il foglietto illustrativo e la scheda di atorvastatina attualmente in vigore – afferma l`azienda – non contengono controindicazioni o avvertenze per i pazienti con insufficienza renale perchè il rene non è coinvolto nel metabolismo del farmaco».
Intanto a un mese dal ritiro dal mercato del Lipobay/Baycol la procura tedesca di Colonia ha annunciato l`apertura di un`inchiesta nei confronti della casa farmaceutica. Come ha detto il procuratore capo Regine Appenrodt, il reato ipotizzato è quello di violazione della legge sui farmaci, che vieta di immettere sul mercato medicamenti sospetti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox