28 Settembre 2020

Il Codacons denuncia Ferragni per «blasfemia», Fedez: «Mi mancavano»

l’ associazione dei consumatori ha denunciato l’ imprenditrice per blasfemia e offesa al sentimento religioso. il motivo? la diffusione di una immagine in cui ferragni appare raffigurata come una madonna
«Mi mancavano». ha commentato così su Twitter la nuova offensiva del Codacons contro sua moglie . L’ associazione dei consumatori ha denunciato l’ imprenditrice per blasfemia e offesa al sentimento religioso. Il motivo? La diffusione di una immagine in cui Ferragni appare raffigurata come una Madonna, e che, afferma il Codacons, «ha generato indignazione e raccapriccio nell’ opinione pubblica e sul web». Oltre che sull’ Instagram di Ferragni, la foto è stata pubblicata sul settimanale , che l’ ha realizzata. «Presentiamo un esposto alla Procura della Repubblica e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini affinché intervengano su quella che non è una provocazione, ma una , per l’ intero mondo religioso e per l’ arte in genere – ha proseguito il Codacons – L’ immagine che raffigura la Ferragni nei panni di una moderna Madonna con bambino dipinta da Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato sfrutta la figura della Madonna e la religione a scopo commerciale, essendo noto come la Ferragni sia una vera e propria macchina da soldi finalizzata a vendere prodotti, sponsorizzare marchi commerciali e indurre i suoi follower all’ acquisto di questo o quel bene». Quello che il Movimento dei consumatori definisce «sfruttamento indegno della figura della Madonna che ha scatenato le proteste dell’ intero mondo cristiano» potrebbe – sempre secondo il Codacons – «realizzare per blasfemia e offesa al sentimento religioso, motivo per cui l’ esposto viene inviato anche a Papa Francesco affinché si pronunci contro tale squallida e inutile provocazione». : il Movimento dei consumatori li ha denunciati per le raccolte fondi per la sanità organizzate tramite la piattaforma Gofundme e ha additato l’ imprenditrice perché il suo nome era stato accostato al prossimo Festival di Sanremo e, secondo il Codacons, si sarebbe tratta di «una scelta sbagliata per l’ azienda, che dovrebbe individuare modelli più adatti all’ interno di programmi diretti ad un vasto pubblico».
redazione online

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox