3 Gennaio 2006

Il Codacons chiede rimborso biglietti

Concerto Fenice

Il Codacons chiede rimborso biglietti



VENEZIA ? Successo di pubblico e di share per il concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice di Venezia trasmesso domenica in diretta da Raiuno. Il concerto, diretto da Kurt Masur, ha raccolto una media di 4.922.000 telespettatori, pari al 31.24% di share. Ma tra la soddisfazione generale e i commenti entusiastici di Fabrizio Del Noce («Un dato eccellente, che conferma il crescente interesse del pubblico verso un concerto di musica italiana trasmesso da uno dei teatri italiani più famosi nel mondo») arriva la richiesta del rimborso dei biglietti da parte del Codacons. Carlo Rienzi, presidente dell`associazione che tutela i diritti dei cittadini, pur plaudendo all`iniziativa del concerto di Capodanno («Bisogna rilanciare la cultura in Italia oltre l`ultima spiaggia…quella dell`Isola dei famosi!»), solleva critiche al fatto che è stato tolto dal programma un brano di Vincenzo Bellini. «All`ultimo minuto – sottolinea una nota del Codacons – quando già tutti gli spettatori erano seduti al proprio posto, gli organizzatori hanno fatto sapere che “Capuleti e Montecchi“ di Bellini, parte del programma del concerto, sarebbe stato soppresso. Evidente come l`eliminazione di una parte del concerto abbia danneggiato gli spettatori del Teatro, i quali hanno pagato un biglietto che va dai 30 ai 300 euro, molti solo per vedere proprio lo spettacolo soppresso». «Adesso – ha affermato Rienzi, che l?altro ieri era in sala – gli organizzatori devono rimborsare agli spettatori parte del biglietto pagato. In caso contrario i cittadini in possesso del biglietto per il concerto di Capodanno potranno presentare richiesta di indennizzo dinanzi al giudice di pace di Venezia». Stupefatto e dispiaciuto il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, che ha sottolineato la qualità del programma e il grande successo di pubblico.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox