9 Giugno 2013

Il Codacons attacca Bankitalia

Il Codacons attacca Bankitalia

Da: Lanuovaferrara.it
Cassa di Risparmio di Ferrara e Banca Popolare di Spoleto commissariate, Monte dei Paschi no. La “mano pesante di Bankitalia” nei confronti delle sole “piccole banche” non convince il Codacons, perché anche se dai controlli a Ferrara e Spoleto sono emerse “irregolarità”, “si tratta tuttavia di debiti di importo modesto e comunque non tale da giustificare la misura del commissariamento. Le conseguenze di tali decisioni si ripercuotono in particolar modo sui correntisti e azionisti, generando preoccupazione e incertezza”. Da questa valutazione deriva un orientamento che ha del clamoroso, da parte dell’ associazione dei consumatori: “Proprio a tutela di clienti, titolari di azioni e correntisti della Carife, il Codacons sta studiando azioni di tutela sul piano legale, volte a garantire i diritti e gli interessi economici di questi soggetti, interessi che potrebbero essere stati gravemente lesi da provvedimenti abnormi imposti dalla Banca d’ Italia. Tutti gli interessati possono inviare una mail all’ associazione all’ indirizzo info@codacons.it “. Si tratta in apparenza di un paradosso, perché Bankitalia deve operare proprio a tutela dei risparmiatori, attraverso gli istituti di credito. Al Codacons “appare evidente inoltre come la rigidità mostrata da Bankitalia nei confronti delle piccole banche sia stata del tutto inesistente nell’ ambito della vicenda Mps, considerato che proprio l’ assenza di controllo di via Nazionale ha contribuito alla situazione sfociata nell’ erogazione del prestito da 4 miliardi di euro in favore della banca senese”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox