fbpx
24 Giugno 2008

Il Codacons alza la voce

Il Codacons alza la voce per le pessime condizioni in cui sono tenute le strade dell`entroterra ostiense. La protesta arriva dal vicepresidente del consorzio tra associazioni di consumatori, Giovanni Pignoloni, che sul tema ha chiesto una convocazione urgente da parte del presidente del Municipio. “Nell`intera zona di Acilia – segnala Pignoloni – i problemi legati alla sicurezza stradale sono sotto gli occhi di tutti. I marciapiedi scarseggiano e in alcune vie non esistono proprio, con la conseguenza che i pedoni sono costretti a camminare in mezzo alla strada, col rischio concreto di venire investiti. Le auto, visti i controlli inesistenti, sfrecciano a velocità sostenute e sostano in zone vietate addirittura occupando i pochi marciapiedi presenti. I vigili sulle strade sono del tutto insufficienti, così come le sanzioni elevate nei confronti dei trasgressori. La segnaletica orizzontale e verticale è carente. Tutti fattori che mettono a repentaglio l`incolumità degli utenti della strada“. Da qui l`esigenza di incontrare il presidente ed ottenere assunzioni d`impegno. Intanto ieri il preannunciato cantiere per il rifacimento della complanare della Colombo tra via di Acilia e via Pindaro non ha aperto. Il tratto di strada reso impraticabile dalla deformazione dell`asfalto per l`emersione delle radici è stato corresponsabile domenica di un incidente tra un motociclista e una vettura, entrate in collisione per il restringimento della carreggiata. Il luogo del sinistro è rimasto bloccato all`altezza dell`ex “Drive in“ con gravi ripercussioni sul traffico diretto al mare.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox