11 Marzo 2010

Il Codacons agli abitanti di via Natisone: acqua sporca, venite a denunciare

TAVAGNACCO. Non finisce di suscitare echi la vicenda dei cittadini di via Natisone, a Colugna, che da anni vedono sgorgare dai rubinetti di casa acqua sporca, di colore giallastro o marroncino, senza che nè il Comune, nè il Cafc (il Consorzio acquedotto del Friuli centrale che eroga il servizio) siano ancora riusciti a risolvere il problema. Adesso entra in gioco il Codacons, il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ ambiente e la tutela dei diritti di utenti e cittadini. «Basta con le attese – si legge in un comunicato del Codacons – gli abitanti esasperati di via Natisone a Colugna, dai cui rubinetti sgorga da anni acqua marrone, hanno diritto a vedere risolto il loro problema in tempi rapidi e, se serve, anche agendo per vie legali, affinché vengano presi i necessari provvedimenti». «E’ scandaloso che nel terzo millennio accadano simili disservizi – afferma il presidente regionale Vitto Claut -. L’ acqua marrone non può essere un fatto tollerabile, soprattutto perché questi cittadini pagano un servizio di fognatura e depurazione che evidentemente non funziona in modo adeguato». L’ associazione di difesa dei consumatori sprona dunque chi è interessato a denunciare tali fatti al Codacons di Udine, che offre la propria assistenza per portare la vicenda innanzi alle sedi competenti, anche giudiziali, «per far valere una volta per tutte i propri diritti, viste le promesse finora non mantenute di risolvere il disservizio». Per informazioni è possibile contattare il numero telefonico 0432 – 534813.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox