fbpx
18 Settembre 2001

I vigili tornano ai varchi e trovano l`anarchia

I vigili tornano ai varchi e trovano l`anarchia

In questo mese di sperimentazione i romani hanno inventato di tutto per aggirare le sentinelle elettroniche: dalle autorizzazioni falsificate ai pass fotocopiati. Gargano: “Oltre 15mila infrazioni al giorno“.

ROMA-Da oggi non ci saranno più permessi falsificati che tengano. I romani non autorizzati ci hanno provato in tutti i modi. Partita la sperimentazione dei varchi e spariti i vigili dagli accessi alla ztl, i cittadini si erano ingegnati per aggirare la sentinella elettronica: permesso d`ingresso fotocopiati, autorizzazioni provvisorie falsificate a mano, telepass forniti ai disabili e utilizzati dai parenti. Da oggi i vigili sono tornati a presidiare i varchi e ci resteranno fino al 1 ottobre quando, cioè, la fase sperimentale sarà conclusa e non ci si limiterà a rilevare le infrazioni con la telecamera, come accadeva finora, ma anche a comminare le multe.

“Abbiamo trovato l`anarchia più totale“ hanno commentato i poliziotti municipali. A dimostrarlo ci sono soprattutto i numeri “Da un monitoraggio – spiega l`assessore capitolino al traffico, Simone Gargano -abbiamo verificato che ad agosto su 45 mila ingressi, 15 mila erano senza titolo. E così per impedire che il numero dei trasgressori crescesse ora che anche il traffico aumenterà con la riapertura delle scuole, abbiamo deciso di ripristinare la presenza dei vigili fino ai primi di ottobre quando il sistema sarà pienamente operativo“. Anche le multe elevate dai vigili in centro storico sono più che raddoppiate: circa 500 a fronte delle 200 che venivano comminate normalmente.

La decisione di avviare la fase sperimentale senza la supervisione dei vigili era stata presa proprio nella speranza di abituare i romani a una sorta di autocontrollo. Una scelta che, nello stesso tempo, consentiva di aumentare i presidi della polizia municipale in centro. La speranza dell`amministrazione è stata però disillusa.

“Quello operato attraverso il sistema elettronico dei varchi – spiega il comandante del primo gruppo dei vigli, Giovanni Catanzaro – era un controllo silente. Evidentemente, ha finito col generare violazioni diffuse. Per questo motivo il Comune e il municipio hanno deciso di ripristinare la presenza dei poliziotti municipali. Queste due settimane saranno fondamentali per far capire ai cittadini che si entra in centro solo con il permesso. Anche perché dal primo ottobre cominceranno a essere comminate le multe che però, non arriveranno immediatamente ma dopo uno-due mesi. Vogliamo evitare che una persona si ritrovi nella cassetta della posta un numero incredibile di contravvenzioni e che cominci il balletto delle contestazioni“.

Un problema, quello delle contestazioni, che secondo il comandante Catanzaro non riguarderà coloro che entreranno in centro storico per accedere, ad esempio, a un servizio di pronto soccorso ospedaliero o per i medici chiamati a prestare servizio. “In quel caso – spiega – basta documentare l`urgenza e la multa sarà cancellata“.

I vigli si dicono pronti anche a contrastare i furbi che, dal primo ottobre, come già è successo, tentino di imboccare a retromarcia gli accessi. “E` vero – aferma Catanzaro – da allora i poliziotti municipali non saranno più ai varchi. Ma sappiamo benissimo quali sono gli accessi in cui questo escamotage può essere messo in atto. E quindi, basterà che i vigili siano trenta metri più in là e a quel punto scatta il ritiro della patente“.

Esprime forti dubbi, però, il Codacons. Secondo l`associazione dei consumatori “la mancata contestazione della multa da parte dei vigili provocherà un aumento esponenziale dei giudizi davanti al giudice di pace per dimostrare quali siano i motivi che hanno evitato la contestazione immediata“, ma potrebbe indurre i malati, anche quelli gravi, a fare percorsi più lughi pur di non rischiare di essere multati. Il Codacons considera anche che il sistema di funzionamento dei varchi elettronici violi la legge sulla privacy.



Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox