11 Marzo 2014

I vigili: «Parcheggi blu? Pagate le multe»

I vigili: «Parcheggi blu? Pagate le multe»

BOLZANO «Continuate a pagare le multe che vi capita di prendere se parcheggiate sulle strisce blu», il consiglio arriva dal comandante dei vigili, Sergio Ronchetti. La questione è complicata. Il Codacons – associazione a tutela dei consumatori – spiega che «le multe date per divieto di sosta per aver sforato l’ orario indicato sul ticket sono nulle perchè il ministero dei Trasporti ha comunicato che può essere chiesta solo la differenza tra i due importi e non i 25 euro dati come sanzione amministrativa». Il Codacons parla di «notizia clamorosa», considerato che «tutti i Comuni d’ Italia hanno comminato queste multe per anni, anche se i consumatori ritardavano di pochi minuti. D’ ora in poi tutte le multe elevate negli ultimi 60 giorni vanno annullate d’ ufficio dai Comuni che le hanno emesse, eventualmente inoltrando la richiesta alle prefetture competenti per territorio». Sempre per il Codacons: «I Comuni non solo possono, ma devono esercitare questo potere di autotutela, revocando d’ ufficio le multe comminate, altrimenti potrebbero essere ipotizzati i reati di abuso e omissioni di atti d’ ufficio. Se così non fosse è evidente che gli uffici dei giudici di pace e le prefetture sarebbero intasate da migliaia di ricorsi del Codacons». Per l’ associazione di consumatori, inoltre, vanno restituiti tutti i soldi indebitamente percepiti dai Comuni in questi anni, quantomeno a far data dalla nota del ministero, ossia dal marzo del 2010. Pronto il chiarimento dei vigili. «Una circolare del Ministero dei trasporti del 2010 dice che quando si parcheggia a pagamento e si sfora non si può applicare il codice della strada ed elevare una multa. Secondo il Ministero non si tratta – infatti – di una violazione ma di un’ inadempienza contrattuale. L’ unica cosa possibile – sempre secondo la circolare – è chiedere all’ automobilista di pagare la differenza. Fin qui tutto chiaro. Va anche detto però che il Comune di Velletri ha applicato la circolare ministeriale che una sentenza della Corte dei corti ha di fatto annullato, per danno erariale all’ amministrazione. La questione come vedete è complicata – conclude Ronchetti – ed è per questo che invito i cittadini che si ritrovano con una multa da parcheggio a pagamento a pagare subito il dovuto senza puntare sui possibili ricorsi anche perchè la sentenza della Corte dei conti non concede scampo». ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox