30 Giugno 2010

I saldi a Milano sono già cominciati, ben prima del via ufficiale di sabato

I saldi a Milano sono già cominciati, ben prima del via ufficiale di sabato
 

 
I saldi a Milano sono già cominciati, ben prima del via ufficiale di sabato. Almeno nell’ 85% dei negozi, secondo le rilevazioni del Codacons. Colpa della crisi? Forse, ma tant’ è che per non pagare la multa di mille euro i negozianti propongono offerte, sconti e promozioni sotto mentite spoglie. Per non inciampare nella sanzione, infatti, è sufficiente non esporre alcun cartello "saldi" prima del 3 luglio. Succede nei negozi monomarca di corso di Porta Ticinese, ma anche nei megastore di via Torino e corso Vittorio Emanuele. Da alcune boutique, invece, sono partite le cartoline ai clienti più affezionati. Ancora più facili e immediate sono le telefonate: «La informiamo che potete già acquistare tutti i pezzi della collezione con il 40% di sconto». Altri negozi preferiscono metodi più eleganti, come la semplice sbarratura del cartellino. Federmoda, pur nell’ evidenza dei fatti, resta sulle barricate: «Sono irregolarità, frutto di una situazione poco trasparente». Adiconsum, invece, parla di "anacronismo", riferendosi all’ inizio della stagione dei saldi. Respinta, per ora, la richiesta delle associazioni dei consumatori di liberalizzare la stagione dei saldi «per evitare inutili farse». Così come è rimasta inascoltata la proposta del presidente della Camera della Moda, Mario Boselli, che già nel 2009 aveva proposto che a Milano i saldi estivi venissero anticipati a metà giugno, in coincidenza con la chiusura delle scuole.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this