23 Aprile 2019

I rischi aumentano nelle feste “Se avete dubbi chiamate il 112”

Aveva la pettorina e un tesserino di riconoscimento il malvivente che è riuscito a derubare una coppia di Novi. Segno che si era preparato per raggirare gli anziani, cercando di non destare sospetti. In questi giorni di festa, con tanti vicini di casa fuori città per godersi il lungo ponte altrove, si sente di più la necessità di doversi difendere da questi attacchi. Ma che cosa fare nel caso in cui uno sconosciuto si presenti alla porta, mostrando un cartellino con nome e foto e dichiarando di dover entrare in casa per un controllo? Innanzitutto, bisogna verificare che effettivamente sia necessario un controllo dell’ abitazione ed è bene fare attenzioni agli avvisi del condominio, nei quali vengono sempre indicati gli accertamenti nei singoli appartamenti. Questa è solo la prima regola stilata dal Codacons, che si occupa della difesa di utenti e consumatori e anche di truffe messe a segno con questa modalità. La seconda regola è chiedere i documenti d’ identità, quindi di identificarsi; i tecnici veri non hanno ragione di opporsi alla richiesta. Bisogna chiedere di mostrare un tesserino o un documento che attesti che effettivamente chi si presenta alla porta lavori per la società dichiarata, poi bisognerebbe controllare che gli addetti lavorino per il proprio fornitore di luce e gas o che siano dipendenti della propria società idrica, quelle dalla quale ci si rifornisce. Necessario far caso all’ abbigliamento e alla presenza di una cassetta per gli attrezzi. È importante prestare sempre attenzione alle attività svolte, per verificare che siano effettivamente lì per il motivo dichiarato. Un guasto alla caldaia? E allora perché si muove verso la camera da letto? Non bisogna permettere ai tecnici di andare da soli in altre stanze, vietato lasciare beni di valore in vista. Non farsi mai distrarre: solitamente, se si tratta di una truffa, i sedicenti tecnici si presentano almeno in due per distrarre o confondere il proprietario. Se non ci si sente sicuri, è bene farsi assistere da qualcuno o telefonare al 112. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.
valentina frezzato

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox