18 Ottobre 2007

I politici: emergenza sicurezza

BERTOLINI: E` IL FAR WEST. CORRADI: POCHI CONTROLLI. SOLIANI: COLPA DI TUTTI
I politici: emergenza sicurezza

PARMA Molti gli interventi da parte di esponenti politici. Il ministro della giustizia Clemente Mastella ha chiesto all`autorità giudiziaria informazioni sulla sparatoria. La senatrice parmigiana dell`Ulivo Albertina Soliani ha detto: “Siamo sgomenti per quanto accaduto. Non è bastato tutto il lavoro delle donne e dell`avvocatessa Fava per aiutare una donna albanese in difficoltà. C`è una responsabilità per tutti. Per la politica che deve destinare risorse per la sicurezza, e per l`intera società che ha bisogno di irrobustire il tessuto sociale sul piano della prevenzione e del sostegno a persone e famiglie in difficoltà“. La parlamentare di An Maria Ida Germontani chiede controlli rigorosi e certezza della pena: “Ci voleva un fatto di sangue per riportare alla ribalta l`insostenibile situazione del Tribunale di Reggio Emilia privo dei necessari controlli e a corto di organico e di mezzi adeguati“. L`onorevole Isabella Bertolini, vicepresidente dei deputati di Forza Italia, ha dichiarato: “L`invasione di immigrati, favorita dal buonismo della sinistra, ha trasformato Paese in un Far West. Gli omicidi commessi da un albanese al tribunale di Reggio Emilia dimostrano quanto drammatica sia l`emergenza sicurezza “. Per il Carroccio, il consigliere regionale Roberto Corradi ha presentato una interrogazione per denunciare la mancanza di controlli nei varchi di accesso dei Tribunali della Regione, evidenziando che solo il Tribunale di Bologna risulta provvisto di varchi elettronici e di “tunnel“ per il controllo delle borse, mentre il Tribunale di Parma è dotato di depositi nell`atrio di ingresso dove i frequentatori devono depositare le eventuali borse“. Secondo la deputata dell`Italia dei valori Silvana Mura “è necessario accertare se ci siano state responsabilità o lacune nei controlli“. Il presidente di Codacons, Carlo Rienzi, giudica indispensabile installare metal detector e aumentare i controlli negli uffici giudiziari, come negli aeroporti. Secondo il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, “quanto avvenuto è di una gravità eccezionale e richiede una iniziativa nazionale per affermare condizioni di sicurezza nelle aule di giustizia del Paese“. La giunta comunale di Reggio Emilia proporrà una mobilitazione cittadina di condanna di quanto avvenuto. Il vicepresidente della Camera Pierluigi Castagnetti, esprime “dolore per le vittime“ e afferma che si tratta di una tragedia “su cui è privo di senso ogni tentativo di strumentalizzazione“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox