14 Novembre 2009

I pediatri: “Il vaccino è sicuro” Ma il Codacons vuole chiarezza

 influenza «a» In Francia 91 casi di effetti collaterali. Ieri altre quattro vittime, una nel Varesotto

 Sono 4 le vittime ieri in Italia dell’influenza a, di cui un bambino a Potenza: in tutto i decessi sono quindi 48. Una vittima in provincia di Varese: una donna di 30 anni, morta ieri a Busto Arsizio per le complicazioni di altre patologie pregresse. È l’ottavo decesso in Lombardia su persone risultate positive al virus H1N1. Sono oltre 150 mila gli italiani invece che hanno ricevuto il vaccino e ora, di fronte ai grandi numeri, si cerca di capire se e quante sono le reazioni avverse. IL caso francia In Francia dopo circa 100mila vaccinazioni di personale sanitario contro l’influenza A/H1N1, sono stati segnalati 91 casi di effetti collaterali, quattro dei quali registrati come "gravi" e seguiti da ricovero in ospedale.  Ancora nessun caso ufficiale in Italia, solo un medico, denunciato dal Codacons – che ora si offre per raccogliere le segnalazioni da parte dei cittadini sul proprio sito – che ha avuto febbre alta. Ma il vaccino, assicura il viceministro Ferruccio Fazio, «non è pericoloso, vi dovete fidare di me, farò vaccinare anche i miei figli», ha detto intervistato dai ragazzi nel corso di una trasmissione televisiva. E al coro di quanti in questi giorni vogliono spegnere le preoccupazioni si uniscono anche i pediatri che in un documento sottoscritto dalla Federazione medici pediatri e dalla Società italiana di Igiene, redatto per i colleghi che hanno alcune perplessità, spiegano che «è stato possibile allestire in breve tempo il vaccino grazie alla specifica tecnologia maturata attraverso l’esperienza dei vaccini prepandemici», e soprattutto si sottolinea che l’utilizzo dell’adiuvante "squalene" che «ha il vantaggio di poter ottenere una risposta immunologica protettiva migliore e in tempi più rapidi con un contenuto di antigene minore rispetto ai vaccini stagionali non adiuvati». «testato e sicuro» «Il vaccino contro l’influenza A/H1N1 è testato e sicuro», ha ribadito anche anche l’assessore veneto alla Sanità Sandro Sandri, in missione in questi giorni in California, dove ha visitato il Centro ricerche sui vaccini "Novartis" di Emeryville (San Francisco) incontrando i dirigenti del gruppo farmaceutico con i quali ha affrontato l’argomento del vaccino contro l’H1N1 e delle polemiche sorte in Italia sulla sua sicurezza.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this