22 Gennaio 2020

I medici: “Strade buie e sconnesse, incidenti in aumento”

allarme del presidente dell’ ordine magi oggi messa in ricordo di gaia e camilla
di Flaminia Savelli Scarsa illuminazione, manto sconnesso e sporco. L’ allarme questa volta arriva dall’ Ordine dei medici di Roma: « Le strade della capitale sono diventate sempre più buie – ha denunciato ieri il presidente Antonio Magi durante il convegno sul nuovo regolamento regionale – questo ha comportato un aumento degli incidenti per pedoni e automobilisti ». Solo nel 2019 i sinistri sono stati oltre 30 mila e 13mila i feriti. Con un aumento tra le vittime proprio di pedoni: « Una scarsa illuminazione – ha sottolineato il presidente – non permette di camminare in sicurezza. Molti marciapiedi poi sono disconnessi anche a causa delle radici e gli alberi spesso coprono con le fronde l’ illuminazione». E se in alcuni quartieri la scarsa visibilità è da attribuire alle nuove luminarie al led di intensità inferiore alle lampadine, in altri punti è del tutto assente. Come in Corso Francia dove le sedicenni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli sono state investite e uccise mentre attraversavano la strada: « Quel tratto è molto buio e in più quella sera pioveva – ha ricordato Magi – forse chiunque, a causa della scarsa visibilità, avrebbe potuto investirle. Bisogna evitare che si ripetano incidenti analoghi». Proprio questa sera, a un mese dal tragico incidente, le ragazze verranno ricordate durante una messa: «Per ricordare Gaia e Camilla nel Trigesimo – ha scritto Gabriella, la mamma di Gaia, in un post su Facebook – presso la parrocchia del Preziosissimo Sangue alle 19 si celebrerà una santa messa. Si ringrazia quanti vorranno partecipare». Ma a rendere poco sicure le strade non c’ è solo la scarsa illuminazione. In diversi quadranti infatti, non c’ è traccia delle strisce pedonali consumate dalla pioggia e dall’ usura. Un elenco che si allunga dal I al II municipio fino al XII e al XV è stato già inviato dal Codacons, l’ associazione dei consumatori, al Campidoglio e alla Corte dei Conti per accertare dove siano finiti i fondi assegnati alla manutenzione della segnaletica orizzontale. Non solo: secondo l’ indagine eseguita dai periti del Codacons i valori di luminosità sono sotto la media e la vernice è di scarsa qualità. Si tratta di esami a campione che il tecnico incaricato ha eseguito analizzando le ” zebre” di viale delle Milizie. Dove la situazione è stata monitorata negli ultimi 12 mesi e sono ormai quasi del tutto scomparse. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox