1 Dicembre 2008

I MEDICI SPECIALIZZATI DEVONO AVERE 6 MILIARDI DI EURO (40.000 EURO CIASCUNO) DALLO STATO

    UNA CLAMOROSA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE SBANCA LE CASSE DELLO STATO E SI APRE UN NUOVO FRONTE PER I 50.000 MEDICI SPECIALIZZATI DAL 1994 AL 2006

    6 miliardi di euro. Questa la cifra spettante complessivamente ai 120.000 medici italiani che si sono specializzati negli anni dal 1982 al 1991 e non hanno avuto circa 40.000 euro ciascuno che la legge europea gli attribuiva come diritto assoluto. Il diritto ad essere compensati durante gli anni di specializzazione stabilito dalle normative europee non è stato mai riconosciuto a costoro per circa 40.000 euro nel quadriennio.
    Ora la situazione cambia grazie alle pronunce della Corte di Giustizia e a una clamorosa recente sentenza della Corte di Cassazione che ha dato ragione ai medici e rischia di sbancare le casse dello Stato. Questa sentenza infatti dispone: “la domanda avrebbe dovuto essere accolta sulla base di quanto già considerato dal tribunale … l’essere stati gli studenti privati della possibilità di godere dei benefici previsti dalle puntuali e precise disposizioni sovranazionali non può che essere immediatamente e direttamente correlato alla mancata tempestiva attuazione delle stesse a livello interno, con la conseguenza che il danno subito dai discenti poi specializzati comunque costituisce una conseguenza immediata e diretta (art.1223 cod. civ.) dell’illecito (art. 2043 cod. civ.) integrato dalla violazione, da parte dello Stato italiano, degli obblighi derivanti dal Trattato. In linea con l’orientamento della Corte di giustizia delle Comunità europee e con quanto già affermato da questa corte in fattispecie sostanzialmente identica (Cass., 16.5.2003, n. 7630), la sentenza va dunque cassata con rinvio alla stessa corte d’appello in diversa composizione, affinchè proceda alla liquidazione del danno subito dai ricorrenti per la mancata, tempestiva ricezione nell’ordinamento interno delle disposizioni di cui alle sopra menzionate direttive.”
    Un disegno di legge che si può firmare sul sito www.codacons.it mira a sanare le posizioni dei medici e impedire proprio la bancarotta dell’erario ha raggiunto migliaia di firme. Ma non basta: si apre un nuovo fronte anche per i circa 50.000 medici italiani specializzatisi negli anni dal 1994 al 2006. Infatti anche costoro hanno diritto, secondo una recente sentenza, alla differenza di compenso corrisposto durante gli anni di specializzazione tra quello spettante e quello dovuto, e  al risarcimento dei danni per i contributi previdenziali non versati per una somma di circa 25.000 euro a medico per la frequenza alla scuola di specializzazione. 
    Per aderire ai ricorsi e chiedere i soldi arretrati con gli interessi basta inviare una mail all’indirizzo medici.specializzati@codacons.it  e si riceveranno tutte le istruzioni su come procedere per far valere i propri diritti. Un numero telefonico per ulteriori informazioni legali è I’ 199.36.36.06

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox