9 Aprile 2014

I futuri medici alle prese con Chomsky e voli low cost

I futuri medici alle prese con Chomsky e voli low cost

Biologia e chimica più difficili dello scorso anno, matematica abbordabile, cultura generale «da far tremare i polsi». E quesiti di logica che chiedevano di riflettere su valutazione della scuola, voli low cost, etica del turismo e integratori alimentari. Com’ è andata? «Devastata». «Sconvolto». Sarai dottore? «Penso di no». Sono alcuni dei commenti dei ragazzi all’ uscita dalle sedi dove ieri mattina si è svolta la selezione per l’ accesso ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria. Primo dei test di primavera per i corsi di laurea a numero programmato degli atenei pubblici, il più atteso e più temuto ha visto quasi 65 mila aspiranti dottori contendersi 10 mila posti messi a bando dal ministero. Una prova di 100 minuti, identica per tutte le università italiane: 60 quesiti con cinque opzioni di risposta. Fra le domande che hanno colpito gli studenti, una sull’ ossidazione delle cellule e un’ altra sui tempi della chemioterapia. E soprattutto – dice Arianna, quinta liceo dello scientifico Pasteur di Roma – quella «terribile» sul linguista Noam Chomsky. «L’ ho saltata – spiega Emanuele, studente di uno scientifico di Napoli – ma chi è?». C’ erano però anche quesiti sullo storico Eric J. Hobsbawm (tra l’ altro proposto con un refuso: una «n» finale al posto di una «m»), e su Rita Levi Montalcini. E se a conti fatti il test è stato giudicato comunque fattibile «a patto di aver studiato», il 24% dei candidati – secondo un sondaggio del portale specializzato Skuola.net – ha ammesso di aver copiato: con lo smartphone (12%), chiedendo aiuto a un compagno (8%), o con foglietti preparati per l’ occasione (4%). Allarme – rientrato – a Bari, dove è stato segnalato che uno dei pacchi contenente le prove risultava «manomesso» e un plico mancava. È stata chiamata la polizia, l’ irregolarità messa a verbale, ma dopo un po’ di agitazione il caso è stato spiegato: in un’ altra sede era arrivato un pacco in più. Il ministero, interpellato, dopo aver verificato che tutto era regolare ha autorizzato a procedere. Un fiume, gli studenti in fila dalle prime ore del mattino fuori dalle aule. A Napoli, il traffico è andato in tilt nel quartiere di Fuorigrotta, nelle varie sedi dove si è accalcata la folla dei 7.800 candidati. Non sono mancate le polemiche: striscioni di protesta contro le facoltà a numero chiuso sono apparsi in varie sedi. Nella notte, blitz degli studenti di Link al ministero. E gli universitari dell’ Udu hanno fatto volantinaggio illustrando la loro «guida al test sicuro». Contro la logica del test e l’ anticipazione ad aprile, anche il Codacons, che ha definito la prova assurda e inammissibile, ma anche discriminatoria: «Distrae gli studenti dalla preparazione agli esami di maturità e favorisce chi lo scorso anno non è stato ammesso e che ora ha più tempo per prepararsi, rispetto ai maturandi». Nel dibattito sui quiz si è inserito anche il presidente della facoltà di Medicina dell’ Università di Milano, Antonio Carrassi: «Il numero programmato va mantenuto, ma i quiz a risposta multipla vanno migliorati, perché non ci sono domande di valutazione psicoattitudinale, molto importanti per chi deve fare il medico», ha detto. Scontenti molti ragazzi, per i quali l’ anticipazione dei test d’ accesso all’ università toglie energie allo studio per l’ esame di Stato. E i dati, in calo, sugli iscritti effettivi ai test di quest’ anno lo provano: 64.187 per Medicina contro i 74.312 dello scorso anno (ma i partecipanti furono poi 69.073), con un calo del 14% a Napoli, dell’ 11% a Milano. «Una disaffezione – ha detto Bruno Zuccarelli, presidente dell’ Ordine dei Medici di Napoli – che dimostra sfiducia dei giovani verso la professione medica». Possibilità di cambiare nuovamente le date? «Solo se ci renderemo conto che i risultati non sono quelli attesi», ha detto il ministro, Stefania Giannini. Oggi siederanno nelle aule 6.940 candidati per la prova di Veterinaria; domani toccherà agli 11.884 candidati per il test di Architettura. Antonella De Gregorio antdegre.
antonella de gregorio

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox