19 Settembre 2019

I dati Istat confermano la stangata sulle vacanze degli italiani

 

I dati Istat sull’inflazione confermano gli allarmi del Codacons: inflazione in ribasso ad agosto, stangata sulle vacanze degli italiani. Per voli prezzi aumentati del +33,8%, per i traghetti del+25%. Ecco la classifica delle città più care ad agosto.

Inflazione in ribasso ad agosto, è stangata sulle vacanze degli italiani. Lo afferma il Codacons, che vede nei dati dell’Istat la conferma agli allarmi lanciati nelle scorse settimane dall’associazione dei consumatori.

“I dati sull’inflazione confermano la stangata che si è abbattuta sulle vacanze degli italiani, e le speculazioni registrate nel settore del turismo” spiega il presidente Carlo Rienzi. “Basti pensare che i prezzi del trasporto aereo passeggeri crescono del +8,5% su base annua e addirittura del +31,7% su base mensile, addirittura del +10,4% su anno i voli internazionali (+33,8% il dato mensile). Forti tensioni anche nei prezzi dei traghetti, che su mese aumentano del +25%, con un aggravio di spesa ingiustificato per la tasche delle famiglie che si sono spostate per le vacanze estive”.

In linea generale – aggiunge il Codacons – il ribasso dell’inflazione allo 0,4% porta ad una maggiore spesa annua pari a +162 euro per una famiglia con due figli (+123 euro la famiglia “tipo”) con forti differenze a livello territoriale. Mentre infatti Bari e Modena registrano un tasso di inflazione superiore all’1%, Bologna e Ravenna sono in deflazione (-0,3%).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox