26 Agosto 2002

I consumatori: il 12 settembre nuovo sciopero degli acquisti

I consumatori: il 12 settembre
nuovo sciopero degli acquisti

ROMA ? I comitati direttivi dell?Intesa dei consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori, che raccolgono l?85% dei consensi dei consumatori italiani) hanno proclamato per il 12 settembre il secondo «Sciopero dei consumi», con l?astensione da qualsiasi tipo di acquisto per l?intera giornata. Lo ha reso noto il Codacons, sottolineando che lo stesso giorno si svolgerà un presidio dei comitati direttivi dell?Intesa dinanzi al Parlamento, iniziativa cui sono invitati tutti i cittadini e tutte le aggregazioni civili e sociali che vogliano parteciparvi.
Dopo la manifestazione del 5 luglio, alla quale aderirono circa 10 milioni di consumatori, l?Intesa invita «la società civile e chiunque la rappresenti a far sentire la ferma opposizione ad aumenti selvaggi e incontrollati di merci e servizi che, strumentalizzando l?introduzione dell?euro, falcidiano i redditi e rendono più difficile la vita specie nelle grandi città».
«Lo sciopero ? prosegue la nota ? è a sostegno delle richieste dell?Intesa e, in particolare, contro il carovita (aumento indiscriminato delle tariffe (trasporti, treni autostrade, farmaci, acqua, gas, luce, telefonia fissa, Rc auto, canone Rai, Poste e così via), nonchè il blocco concordato e sottoposto a verifiche rigorose con i commercianti e distributori, di listini di prodotti di più largo consumo. Su questa strada si muovono sia l?incontro con Confesercenti e altre organizzazioni di distribuzione che l?Intesa terrà il 28 agosto a Roma, sia l?incontro con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, richiesto dall?Intesa mercoledì scorso». La nota è sottoscritta da Carlo Pileri dell?Adoc; Elio Lannutti (Adusbef), Carlo Rienzi (Codacons), Rosario Trefiletti (Federconsumatori).
Il deputato verde Paolo Cento ha annunciato il sostegno del suo partito allo sciopero degli acquisti proclamato per il 12 settembre dalle associazioni dei consumatori. «Questo sciopero contro il carovita e i rincari nei servizi è pienamente condivisibile e per questo motivo ? spiega Cento ? i Verdi invitano tutti i cittadini ad aderire alla protesta indetta dalle associazioni dei consumatori. Siamo convinti che il 12 settembre, con lo sciopero degli acquisti, è una occasione per far crescere nel Paese la consapevolezza che il ruolo dei consumatori italiani con l?obiettivo di modificare il paniere dell?Istat ormai inadeguato, sollecitare più controlli a tutela dei consumatori e della qualità delle merci e dei servizi. Al governo chiediamo di abbandonare le chiacchiere di questi giorni e assumere iniziative concrete contro caro-prezzi e inflazione».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox