28 Febbraio 2002

I consumatori: adesso ricorso per i rimborsi

I consumatori: adesso ricorso per i rimborsi

RIFORMA, IL GOVERNO VUOLE LA DELEGA

«Le compagnie sono state giustamente punite fino all?ultimo grado di giudizio: ora si apre la strada a migliaia di ricorsi». Esultano Codacons e Adusbef, dopo la conferma da parte del Consiglio di Stato della maxi multa alle compagnie di assicurazione, che in quattro anni, secondo le associazioni dei consumatori, ha provocato agli automobilisti danni quantificabili in 7.000 miliardi di lire. Ed ora, ricordano le associazioni, potrà far causa per ottenere un equo risarcimento chiunque abbia assicurato la propria vettura tra il 1994 e il 1998 con una delle compagnie multate.

La questione, però, non è ancora risolta del tutto. Ecco perché la Rc auto e la conseguente esplosione delle tariffe saranno al centro del tavolo di confronto che si apre oggi tra governo, Ania e consumatori. A questo proposito, Federconsumatori ha già anticipato le sue richieste: «Portare il termine di obbligo di risarcimento da 60 a 30 giorni; proporre al mercato un nuovo prodotto da affiancare alle polizze con franchigia (oltre a uno sconto del 20% per gli assicurati che accettano la riparazione diretta dell`auto); decollo e sviluppo dell?accordo Ania-Consumatori sulla conciliazione; fine della regionalizzazione delle tariffe con una più equa personalizzazione delle polizze; lotta alle truffe più consistente perché la banca dati che sta nascendo presso l?Isvap non è sufficiente».
Intanto, il sottosegretario alle Attività produttive Mario Valducci – magna pars delle modifiche al progetto di riforma poi bocciate in commissione alla Camera – preannuncia «una legge delega per la riforma del comparto assicurativo». «Esiste – spiega Valducci – un provvedimento che, a breve, darà al governo la delega su tutto il settore, per arrivare a un testo unico». Per il sottosegretario la riforma della Rc auto verrà riproposta in Senato e presto diventerà legge. Il testo dovrebbe portare ad una diminuzione delle tariffe assicurative e ad un generale risanamento del settore.
Controlli sui gruppi. È stato messo a punto dall?Isvap il provvedimento che definisce le norme per l?attuazione dei nuovi strumenti di controllo della solvibilità delle compagnie di assicurazione appartenenti ad un gruppo. Il provvedimento, che attua le regole Ue, contiene disposizioni di dettaglio circa le modalità di calcolo della solvibilità corretta volta all?eliminazione dei fenomeni di doppio computo del capitale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox