20 Ottobre 2004

I CONSUMATORI


Roma. Soddisfazione dei consumatori per il risultato ottenuto da Sirchia, ma le associazioni invitano il ministero della Salute a garantire la rimborsabilità del vaccino.
«Un primo risultato è arrivato», rileva Cittadinanzattiva, «la mobilitazione delle organizzazioni civiche e della stampa ha reso possibile ciò che il Ministro sosteneva essere irrealizzabile. Non c?è la garanzia della gratuità del vaccino per tutti, ma almeno gli italiani non dovranno spendere il doppio dei francesi». Per Cittadinanzattiva adesso «basterebbe un altro piccolo sforzo per garantire il vaccino gratuitamente a quei nove milioni di italiani che lo stesso Ministero sostiene auspicabile che si vaccinassero».
Sulla stessa linea anche la richiesta avanzata dal Codacons per conto di Intesaconsumatori. «Bravo il ministro Sirchia che ha fatto scendere il prezzo dei vaccini antinfluenzali – afferma l?associazione – ma adesso i cittadini che hanno acquistato a prezzi elevati il vaccino hanno diritto al rimborso della differenza». Per questo il Codacons invita i consumatori a rivolgersi alle sedi dell?associazione per ottenere assistenza legale. «La diminuzione del prezzo del vaccino – dice nella nota Carlo Rienzi – è la dimostrazione del ?taglieggiamento? a cui sono stati sottoposti finora i consumatori italiani». Secondo i calcoli del Codacons, su un milione di vaccini venduti gli incassi da «sovrapprezzo», ossia i profitti «indebiti» sulla vendita dei vaccini, ammonterebbero a 9,9 milioni di euro.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox