15 Luglio 2010

I consigli dell’esperto: dall’ alimentazione ai comportamenti in casa e fuori

Ecco le dieci mosse per sconfiggere la canicola in città Pochi e preziosi consigli per affrontare il problema dell’afa arrivano da Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons alle persone anziane.

15/07/2010, 05:30

1) Bevete anche se non avete sete, almeno due litri d’acqua al giorno (10 bicchieri), ad intervalli regolari, nel corso di tutta la giornata. 2) Pasti leggeri e frequenti. Meglio frutta fresca, verdura cruda. Ok a gelati e sorbetti. 3) Arieggiare la casa durante le ore fresche. Abbassare le tapparelle durante le ore più calde. 4) Utili ventilatori e condizionatori d’aria. Il ventilatore va posizionato in alto. Spesso basta deumidificare l’ambiente per rendere l’aria più respirabile. L’umidità deve essere intorno al 60%. La temperatura per avere un ambiente climatizzato ideale ed evitare problemi di salute deve essere compresa tra 23 e 26 gradi (24/25 è l’ideale). Gli impianti di condizionamento non vanno tenuti al massimo. Vanno accesi solo nelle ore più calde. Di sera è preferibile farlo due ore prima di andare a dormire per poi tenerli spenti durante la notte. 5) Non uscire nelle ore più calde dalle 12 alle 17 (o anche più tardi perché l’aumento dell’umidità che si ha con il calar del sole aumenta la sensazione di calura anche ben oltre le 17). 6) Vestire con abiti in fibre naturali come il cotone ed il lino e di colore chiaro 7) Utile bagnarsi spesso con acqua per abbassare la temperatura corporea. Una doccia è l’ideale per rinfrescarsi. 8) Se si prendono farmaci meglio consultare il medico per un controllo, alcune terapie, con il caldo, vanno ritarate. 9) Se s’avvertono mal di testa, debolezza, sensazione di svenimento, crampi, vista annebbiata o febbre, meglio chiamare aiuto, un vicino o un parente. 10) Gli anziani malati non dovrebbero stare soli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox