31 Ottobre 2020

Halloween nel mondo e nello spazio: feste sui social e niente “dolcetto o scherzetto”

 

Quest’ anno a fare veramente paura è la pandemia. Il mondo si prepara a un Halloween diverso anche se, dove la morsa del virus si è allentata, si accenna a qualche festeggiamento con qualche cautela. L’ appello è un po’ dappertutto quello di fare baldoria, ma a casa propria. Non ci sarà insomma il tradizionale girovagare dei più piccoli di casa in casa dicendo “dolcetto o scherzetto” per fare incetta di caramelle. Italia In Italia, nella morsa del virus, il Codacons fa la conta delle perdite, ricordando che lo scorso anno ben 10 milioni di connazionali hanno festeggiato “l’ appuntamento importato dagli Usa”. Secondo Confesercenti, lo stop alla festa di Halloween porterà alla perdita di circa 200 milioni di euro di consumi nel commercio, negli eventi e nella somministrazione. Intanto in molti condomini si leggono cartelli con avvisi dove si invita “al senso di responsabilità”. Ovvero evitare di suonare i campanelli per presentarsi sugli usci vestiti a tema. Molte feste, come già avvenuto durante il lockdown, saranno dirottate sulle piattaforme social. TikTok, popolarissima tra i più giovani, invita a festeggiare puntando sulla creatività: con trasformazioni scenografiche, consigli sullo scherzo perfetto, ricette, e con il lancio di numerosi trend come #travestimenti, #HalloweenLook, e #HalloweenAtHome, ai quali si sono già associate molte star internazionali. Da Elton John, che sul profilo ufficiale (@eltojohn), ha interpretato una versione di Crocodile Rock, inedita, travestito da Elivis Presley all’ ex One Direction, Liam Payne, che interpreta alla #HalloweenLook challenge il ruolo di Chucky la bambola assassina. A livello locale si invitano i cittadini alla responsabilità e alla prudenza: così il sindaco della città di Jesolo, Valerio Zoggia, che chiede questo tipo di impegno “anche ai più giovani”. In tutta la Liguria per tre sere sono vietate le passeggiate “senza giustificato motivo” dalle 21 alle 6. il provvedimento è valido fino alle 6 del 2 novembre. Lo stop è contenuto in una ordinanza anti-covid firmata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti che estende le limitazioni in vigore a Genova a tutta la Regione durante il weekend di Ognissanti e la serata di Halloween. Anche a Benevento non ci sarà “dolcetto o scherzetto”, come ha disposto con un’ ordinanza il sindaco Clemente Mastella, che ha vietato l’ organizzazione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi tipologia riconducibili all’ evento della festa di ‘Halloween’, l’ accesso, singolarmente o in gruppi, agli esercizi commerciali secondo le usanze della festa di ‘Halloween’ e la distribuzione di caramelle. Arezzo lancia lo slogan “per quest’ anno niente maschera ma solo mascherina” e promette a emergenza terminata una grande festa per tutti. Halloween nel mondo Se a Bogotà, in Colombia, non hanno rinunciato alla tradizionale parata dei clown “cattivi”, in Australia, dove lentamente si sta tornando alla normalità, la pandemia è diventata “decorazione” di Halloween, con le case dagli ingressi avvolti in ragnatele e nastro da scena crime, che invitano a non entrare perché stavolta il “pericolo è reale”. New York non rinuncia perlomeno agli addobbi. Sembra che il più venduto sia uno scheletro di plastica alto più di tre metri con occhi mobili a Led lampeggianti, del costo di 300 dollari ed esaurito da tempo sul sito web dell’ azienda che lo produce e nei negozi dei rivenditori. C’ è chi intende tenerlo fino a Natale e riciclarlo con un cappello rosso in testa e c’ è chi spiega di non aver voluto rinunciare a strappare un sorriso in questi tempi tristi. La compilation horror della… Nasa: i suoni sinistri dello spazio Chi non rinuncia a Halloween è la Nasa che lo fa come ogni anno in grande stile. Qualche giorno fa ha pubblicato una serie di poster a tema horror nello spazio e adesso ha messo a disposizione una con i suoni sinistri dello spazio, raccolti dalle più famose missioni spaziali degli ultimi anni. Sono 14 i file audio disponibili sulla piattaforma Sound Cloud, pronti a catapultare gli ascoltatori in una dimensione extraterrestre per la ricorrenza più macabra dell’ anno. Ad aprire le danze sono quattro inquietanti melodie prodotte grazie alle osservazioni di Chandra, il telescopio orbitale a raggi X della Nasa. Si prosegue poi con la missione Juno, sempre dell’ agenzia spaziale statunitense, che offre il ‘suono’ delle aurore su Giove raccolto misurando le onde radio e di plasma nella magnetosfera del pianeta. I timpani iniziano davvero a tremare ascoltando (con le cuffie) il suono dei terremoti marziani: simile a un rullo di tamburi, il primo è stato registrato dalla sonda Insight dellaNasa nel 2019 grazie allo strumento Seis (Seismic Experiment forInterior Structure). E’ invece straniante, come il rumore del motore di un aereo di linea, il suono dell’ Universo ‘bambino’: catturato dalla missione Planck dell’ Agenzia spaziale europea (Esa), generato da piccolissime fluttuazioni avvenute pochi istanti dopo il Big Bang quando l’ Universo era ancora una bolla di plasma incandescente privo di stelle e pianeti. La colonna sonora spaziale di Halloween prosegue poi con il suono del vento solare che attraversa i satelliti della Nasa: sembra uscito da un film di fantascienza, così come il suono delle onde di plasma registrato su due dei maggiori satelliti di Giove, Europa e Ganimede. Dopo un frizzante contributo della sonda Voyager-1, la playlist della Nasa si chiude con una dolce melodia quasi fiabesca che allenta la tensione e concilia il sonno, realizzata grazie alle osservazioni del buco nero al centro della nostra galassia fatte da Chandra.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox