25 Settembre 2019

Gruppo d’ acquisto per luce e gas: «Risparmiamo»

SANTA LUCIA DI PIAVE Un gruppo di acquisto per risparmiare sulle bollette di luce e gas. È la proposta dell’ amministrazione comunale che domani sera, alle 20.30 al PalaCastanet, presenterà l’ iniziativa alla popolazione. «Non possiamo intervenire su altre tasse, ma possiamo provare a far risparmiare i cittadini sulle bollette afferma il sindaco Riccardo Szumski Il gruppo di acquisto si muove attraverso una piattaforma, e si possono ottenere bollette con spese nettamente inferiori». L’ iniziativa è la prima in Provincia, forse anche in Veneto. A livello nazionale lo hanno fatto Altroconsumo, da oltre 5 anni con lo storico Gas Abbassa la bolletta, e il Codacons, all’ inizio di quest’ anno, iniziativa che ha avuto ottimo riscontro. In Europa lo si fa da diversi anni. L’ OBIETTIVO L’ obiettivo è di creare una massa critica di clienti in grado di avere potere contrattuale per trattare nei confronti dei vari fornitori del mercato libero, in modo da negoziare offerte speciali e, quindi, un prezzo migliore per il metano e l’ elettricità. Più alti sono i consumi, più basso è il prezzo unitario dell’ energia elettrica e del gas, ossia gli euro a Kilowatt/ora di elettricità e quelli per metro cubo di gas. Ciò deriva dalle cosiddette economie di scala, che determinano una riduzione del costo unitario con il crescere delle quantità. Per l’ elettricità e il gas, le aziende particolarmente energivore riescono a ottenere i migliori prezzi grazie agli importanti volumi acquisiti. IL RISPARMIO I gruppi di acquisto sono nati per dare l’ opportunità ai clienti domestici di approfittare di questi sconti sui volumi. Il meccanismo è semplice: i consumatori che si iscrivono a un gruppo d’ acquisto hanno la possibilità di attivare l’ offerta più conveniente sul mercato. Questo perché il fornitore che decide di partecipare, attraverso una gara indetta dall’ ente gestore del gruppo di acquisto, propone una tariffa bassa in cambio di larghe adesioni. Il Comune farà da garante sulla professionalità dell’ ente proponente il gruppo di acquisto. «È anche un modo per evitare le truffe dice il sindaco Ultimamente si sente spesso di sedicenti operatori che suonano alla porta e i cittadini restano confusi e magari truffati». Un sistema innovativo per risparmiare su costi inevitabili al quale potrebbe aderire anche il Comune stesso. Nulla lo vieta dice Szumski se valuteremo che è conveniente potremmo pensare di aderire». (el.gi.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox