fbpx
17 Luglio 2012

Grave una donna aggredita e sfigurata da due rottweiler in un giardino a Roma

Grave una donna aggredita e sfigurata da due rottweiler in un giardino a Roma

ROMA – Azzannata e trascinata da due cani come una preda inerme da uccidere. E sfigurata. Il giardino di una villa a Roma si è trasformato in una “fossa dei leoni” per una domestica di 74 anni che è stata ricoverata in gravissime condizioni dopo essere stata aggredita da due cani rottweiller. I due animali hanno allentato la morsa solo dopo l’ intervento dei carabinieri, che li hanno neutralizzati abbattendone uno e ferendo l’ altro. Ora il Codacons e il Campidoglio chiedono a gran voce di riprisinare l’ introduzione di un patentino, ovvero un diploma da rilasciare a coloro che frequentano un corso di buona gestione dei cani “impegnativi” per prevenire altre aggressioni. Il fatto è accaduto nella villa di un commerciante, in via della Giustiniana. La donna era andata al lavoro come tutte le mattine. Ma stavolta dopo aver varcato i cancelli della villa, che da giorni era vuota perché i proprietari erano in vacanza, l’ anziana ha visto i cani scagliarsi contro di lei come due belve. È stata trascinata per alcuni metri, morsa in testa, al volto, ora sfigurato, al tronco, alle gambe e alle braccia. Il lungo intervento chirurgico al quale è stata sottoposta in serata era ancora in corso a tarda notte. I vicini hanno sentito le urla e chiamato i carabinieri. Quando i militari sono giunti sul posto i cani si stavano ancora accanendo sulla vittima. Il proprietario della villa, un commerciante di 60 anni che era con tutta la famiglia in vacanza, è ancora incredulo per quanto è successo. «È un’ amica di famiglia, lavora qui da anni – ha detto – I cani la conoscevano e qualche volta anche lei ha dato loro da mangiare». Ma stavolta forse il caldo potrebbe aver inciso sulla loro aggressività.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox