14 Ottobre 2014

Grattino scaduto «Multa illegittima anche a Lecce»

Grattino scaduto «Multa illegittima anche a Lecce»

• Grattino scaduto. Il Codacons di Lecce vince davanti al giudice di pace che dà ragione agli automobilisti: la multa per grattino scaduto è nulla. «Oggi la sentenza del Giudice di Pace Giuseppe Paparella, fa cadere l’ ultima foglia di fico che gli amministratori ed il Prefetto di Lecce avevano usato per avallare un comportamento illegittimo e contrario al Codice della Strada», tuona il Codacons. L’ avvocato Piero Mongielli con l’ assistenza dell’ avvocato Cristian Marchello hanno impugnato davanti al Giudice di Pace di Lecce una multa per grattino scaduto elevata da un ausiliario del traffico del Comune di Lecce. La sorpresa è arrivata con la decisione del giudice. Con sentenza n.2890 il giudice stabilisce: “L’ individuazione di aree di sosta condizionata al pagamento del ticket implica soltanto il pagamento, che nel caso di specie non è in contestazione, e non anche il rinnovo alla scadenza del tempo pagato”. Il che comporta inequivocabilmente che “l’ ipotesi dell’ omesso rinnovo del parcheggio può al più essere equiparato ad un rapporto di natura privatistica simile a quello previsto per la sosta in aree di parcheggio meccanizzato, sicché può e deve essere richiesto il pagamento per il periodo di tempo residuale non pagato che è cosa diversa dalla sanzione per Multe effettuate dai vigili o ausiliari del traffico per grattino scaduto annullate dal giudice di pace omesso pagamento della sosta”, scrive Giuseppe Paparella. «Alla luce di questa innovativa e chiarissima sentenza il codacons di Lecce si aspetta l’ immediato intervento del Prefetto il cui assordante silenzio di questi mesi è stato ingiustamente pagato dai cittadini di Lecce – scrive l’ avvocato Mongelli – Il Codacons di Lecce ha così deciso di diffidare, per l’ ultima volta, il Comune di Lecce ed il Prefetto affinché i diritti di cittadinanza siano preservati dinanzi ad inaccettabili violazioni di legge da parte di coloro che, invece dovrebbero esserne i custodi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox