10 Maggio 2006

Grado e Lignano anche quest`anno con la Bandiera blu

Per la 17.a volta l“`Isola del sole“ premiata per l`acqua pulita ma anche per i servizi

Grado e Lignano anche quest`anno con la Bandiera blu



Delle 90 Bandiere blu assegnate all`Italia, due dunque riguardano il Friuli Venezia Giulia a conferma – ha commentato non appena appreso il verdetto l`assessore al Turismo Enrico Bertossi – della sensibilità ambientale dei due centri turistici per i quali l`amministrazione regionale ribadisce il suo pieno e costante impegno, nel convincimento della centralità di Grado e Lignano nel sistema dell`industria turistica di questa nostra regione, oggi rilanciata nelle nuove prospettive di sviluppo legate anche all`espansione dei mercati turistici del Centro-Est Europa“. Per Grado e Lignano il conseguimento del premio è da anni una consuetudine. Solo in una circostanza la spiaggia friulana non l`ha ricevuto mentre l“`Isola del sole“ assieme a Moneglia in Liguria è una delle veterane della Bandiera blu, avendone conseguite già 17 delle quali 16 consecutive. Per emettere il suo verdetto la Fee ha valutato i dati sulle acque di balneazione, l`esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione, il regolare smaltimento dei rifiuti, con particolare riguardo alla raccolta differenziata e al riciclaggio, le iniziative ambientali promosse dalle amministrazioni, la cura dell`arredo urbano e delle spiagge, la possibilità di accesso al mare per tutti senza limitazioni e il sostegno a programmi di educazione ambientale diretti a scuole e cittadini tramite convegni, mostre e formazione. Hanno avuto un peso anche l`eventuale presenza di alberghi, servizi di pubblica utilità sanitaria e d`informazione turistica e la segnaletica. Nella specifica classifica per i porti turistici la Liguria, pur scendendo al secondo posto nella classifica nazionale dopo la Toscana, conferma le 12 Bandiere blu conquistate nel 2005 per le spiagge ma conquista quello delle Bandiere blu assegnate agli approdi turistici. Sono 10, infatti, i porticcioli liguri premiati dalla Fee, contro i nove della Sardegna e del Friuli Venezia Giulia, i sei del Veneto, i quattro dell`Emilia Romagna, i tre della Toscana e della Campania, i due delle Marche, seguite da Abruzzo, Sicilia e Puglia con un solo approdo. “Governo e Comuni collaborino per riqualificare le coste e combattere l`abusivismo edilizio del Mezzogiorno“ è l`appello del Codacons dopo la diffusione della lista dei vincitori delle Bandiere blu 2006. “Il Mezzogiorno d`Italia – afferma Carlo Rienzi, presidente Codacons – paga lo scotto di anni e anni di abusivismo edilizio, cementificazione selvaggia e condoni vari. Veri e propri mostri edilizi in riva al mare che creano inquinamento ambientale; bisogna riqualificare le coste del Sud Italia“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox