13 Ottobre 2009

Gli specializzandi in medicina: esposti in Procura Codacons

 
Una serie di esposti saranno presentati alle Procure della Repubblica del Friuli Venezia Giulia da parte di centinaia di giovani con laurea diversa da medicina che dal 2008 possono frequentare le specializzazioni in medicina e sono costretti a lavorare a tempo pieno nelle università e negli ospedali universitari della regione senza essere pagati.  Lo annuncia, in una nota, il Codacons regionale.  La denuncia per il reato di evasione contributiva – spiega il Codacons – presentata in tutti gli uffici dell’ Ispettorato del lavoro dove hanno sede gli atenei della regione, è a carico dei rettori, che rischiano così una condanna penale. Gli specializzandi non medici, pur essendo assoggettati allo stesso identico regime di obblighi e doveri degli specializzandi medici, non ricevono alcuna remunerazione, nè tantomeno alcuna copertura previdenziale.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox