3 Giugno 2011

Gli negano il permesso di soggiorno per il ricongiungimento dei familiari

Gli negano il permesso di soggiorno per il ricongiungimento dei familiari per colpa di … trenta centimetri. A raccontare una vicenda che ha del paradossale è Vitto Claut, avvocato pordenonese e presidente regionale del Codacons. Sei straniero e vivi in Friuli Venezia Giulia? Possiedi una casa di proprietà e vuoi ricongiungimenti con la famiglia? Se hai la soffitta troppo bassa non puoi. Proprio la soffitta bassa è la motivazione addotta dalla Prefettura di Pordenone per negare il permesso che non ha consentito a un immigrato marocchino, autotrasportatore residente in provincia di Pordenone, di portare in Italia i familiari. Ma la storia non è finita. «La carenza del requisito di idoneità alloggiativa – spiega Vitto Claut – come si legge nel preavviso di rigetto del nullaosta della Prefettura giunto al cittadino marocchino, sarebbe dovuta all’ altezza minima dell’ abitazione. Ma la stessa altezza del soffitto per la nostra Regione è idonea è sufficiente ad accogliere 5 persone,mentre non vale per il Ministero della sanità». In pratica l’ abitabilità viene concessa in Regione con due metri e 40 centimetri, mentre per lo Stato ne servono 2 e 70. «Un parametro – secondo il Codacons Fvg – interpretabile e che non tiene conto, tra l’ altro, della legge regionale in materia di edilizia pubblica che si differenzia da quella nazionale. Se tutti i cittadini del Fvg – conclude Claut – possono acquistare, commerciare, edificare case conformi alla legge regionale è logico ritenere che altrettanto valga per un extracomunitario. La direttiva Ue prevede che si possa autorizzare il ricongiungimento familiare verificando che l’ alloggio sia "normale", ossia che corrisponda a regole generali di sicurezza e salubrità. Se la casa dell’ immigrato marocchino non è salubre, allora perché per un friulano dovrebbe esserlo? A nostro avviso è discriminatorio e abbiamo fatto ricorso: se l’ altezza minima dovesse valere per tutti, allora tantissime famiglie friulane dovrebbero sgomberare dalle proprie abitazioni». © riproduzione riservata.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox