13 Ottobre 2009

Giovani laureati sfruttati in università e ospedali universitari veneti

PADOVA – Giovani laureati sfruttati in università e ospedali universitari veneti.  Il Codacons sta presentando una serie di esposti per evasione contributiva nei confronti dei rettori degli atenei della regione da parte di centinaia di giovani con laurea scientifica diversa da Medicina. Dal 2008, infatti, possono frequentare le specializzazioni in medicina, ma sono costretti a lavorare a tempo pieno senza percepire nulla. Gli specializzandi non medici (biologi, veterinari, farmacisti, chimici, etc), pur essendo assoggettati allo stesso regime di obblighi e doveri degli specializzandi medici, non ricevono alcuna remunerazione, né copertura previdenziale, diversamente dagli specializzandi medici.  I laureati non medici operanti in Veneto possono ottenere i moduli dell’esposto al Codacons per chiedere i 25mila euro l’anno di stipendio dovuto.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox