15 Settembre 2014

GIOCO: AUMENTANO PERSONE IN CURA PER PATOLOGIA

    GIOCO: AUMENTANO PERSONE IN CURA PER PATOLOGIA

    CODACONS: STATO “BISCAZZIERE” RESPONSABILE DEL FENOMENO. LUDOPATICI POSSONO FARE CAUSA PER I DANNI SUBITI

    DA DIPENDENZE GIOCO COSTI SOCIALI ENORMI E PARI A 7 MILIARDI DI EURO

    L’abnorme incremento dei cittadini in cura per patologie legate al gioco è da attribuire alle colpe dello Stato Italiano “biscazziere”, che si arricchisce grazie alle tasse nel settore del gioco e fa poco e niente per limitare l’insorgere delle dipendenze. Lo denuncia il Codacons, commentando i dati della Relazione al Parlamento sulle tossicodipendenze 2014.
    “La situazione sul fronte della lotta alle ludopatie è peggiorata negli ultimi mesi, registrando una battuta d’arresto da quando il premier Matteo Renzi ha preso in mano le deleghe per le dipendenze – afferma il presidente Carlo Rienzi – Il lavoro dell’Osservatorio contro le dipendenze da gioco è fermo, e il Piano d’Azione Nazionale regolarmente approvato risulta ancora irrealizzato”.
    Tutti i soggetti che hanno sviluppato forme di dipendenza da gioco possono chiedere i danni allo Stato, citando in giudizio i Monopoli di Stato e la Presidenza del Consiglio per responsabilità diretta ai sensi dell’art. 28 della Costituzione Italiana.
    In tal senso il Codacons – che ricorda come in Italia i costi sociali legati al gioco d’azzardo e alle dipendenze da gioco sfiorino quota 7 miliardi di euro – sta studiando la fattibilità di un’azione collettiva finalizzata a far ottenere ai malati di gioco il giusto risarcimento danni.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox