25 Febbraio 2010

GIOCHI: TROPPI GRATTA E VINCI NELLE MANI DI MINORENNI

     
    E’ VIETETO VENDERE I GRATTA E VINCI AI MINORENNI. IL CODACONS INVITA I MONOPOLI A CONTROLLARE LE RIVENDITE E ANNUNCIA “RAGAZZI CIVETTA”

     
     
    Il Codacons solleva oggi il problema dei “Gratta e vinci” la cui vendita per legge è vietata ai minorenni, ma che vengono venduti indiscriminatamente a tutti senza controlli sull’età degli acquirenti.
    Il “Gratta e vinci”, chiamato anche lotteria istantanea, è a tutti gli effetti un gioco d’azzardo gestito direttamente dai Monopoli di Stato acquistabile presso tutte le tabaccherie , in molti bar ed edicole – spiega il Codacons – Come qualsivoglia gioco d’azzardo, è vietata la partecipazione ai minorenni (art. 719 c.p.), ma nonostante ciò, sono centinaia in tutta Italia i distributori automatici di “Gratta e vinci” a cui possono accedere persone di ogni età, compresi i bambini.
    Il problema – prosegue l’associazione – appare molto grave se si pensa che la malattia mentale denominata Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) sta iniziando a colpire sempre più i giovani (fascia largamente interessata è quella dei minori di età) a causa della facilità con la quale, ormai, si può avere accesso al gioco. In particolare a contribuire all’aumento del gioco d’azzardo tra le fasce giovanili della popolazione sono la crescente liberalizzazione, la maggiore tolleranza e addirittura l’incoraggiamento verso il gioco d’azzardo sviluppatosi in questi ultimi anni e percepito come innocuo; la ritardata consapevolezza del problema; la scarsa attenzione nei confronti di programmi per la formazione di una coscienza collettiva sui problemi legati al gioco.
    Per tali ragioni il Codacons ha inviato oggi una lettera ai Monopoli di Stato e al Consorzio Lotterie Nazionali, in cui si chiede di vigilare sul divieto di vendita dei gratta e vinci ai minorenni, con richiesta di vietarne la vendita su tutto il territorio italiano ai minorenni. L’associazione procederà inoltre ad effettuare delle indagini inviando dei giovani civetta per accertare se tali “Gratta e vinci” vengano venduti, nei posti deputati, ai minorenni.
     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox