21 marzo 2002

Giallo sulle vendite dei Cd di Alexia scoppia il polverone post-Sanremo

Giallo sulle vendite dei Cd di Alexia scoppia il polverone post-Sanremo

I dischi comprati davvero sarebbero molti meno di quelli dichiarati

Esce la prima hit parade postsanremo, scoppiano le prime polemiche. Nell`occhio del ciclone Alexia. Ha venduto 50mila copie del suo cd (già annunciato il disco di platino) ma è solo ventiquattresima nella classifìca degli album. E allora Grignani che è primo quanti ne ha venduti? E Francesco Renga ottavo quante migliaia di dischi ha piazzato? C`è confusione, c`è aria di guerra tra gli addetti ai lavori. «Sospendete la diffusione delle classifiche di vendita dei dischi Nielsen patrocinate dalla Fimi perché sono false; avevamo già denunciato all`antitrust possibili manipolazioni delle classifiche», denuncia Marco Marsili, presidente della Cmi che rappresenta le case discografiche indipendenti. «Non c`è nulla di falso nelle clas- sifiche Nielsen – ribatte il direttore gererale della Fimi Enzo Mazza – e l`unico a dire il falso è Marsili che già l`anno scorso lanciò un allarme di questo tipo, ma l`antitrust disse che non c`erano elementi per una istruttoria». Volano parole grosse e anche il Codacons interviene chiedendo all`antitrust di accertare quante copie abbia effettivamente venduto il ed «incriminato» di Alexia. Lavoro improbo, perché i rilevamenti delle classifiche vengono fatti su campioni di negozi, dai più piccoli alla grande distribuzione. Abbastanza semplice risalire al numero di copie distribuite; quasi impossibile sapere quante ne vengono vendute ogni settimana. Le 50mila copie di Alexia si riferiscono ai dischi ordinati dai negozi, ma quanti ne sono stati effettivamente venduti? Insomma quello delle classifiche è un gioco perverso. Ci si difende citando il boom di Anastacia – 450mila copie vendute del primo album senza mai superare il quindicesimo posto in classifica -, ma le polemiche infuriano. Mentre gli inossidabili Patty Pravo, Matia Bazar e Gino Paoli si godono sornionamente, fuori dalla mischia i loro rispettivi nono, tredicesimo e diciassettesimo posto in graduatoria.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this