28 Dicembre 2010

Ghiaccio in strada, decine di interventi del 118

Allarme buche  Pioggia, gelo e sale hanno ridotto il manto stradale in pessime condizioni
 

Decine di interventi del 118 si sono registrati ieri per le cadute di pedoni e motociclisti sui marciapiedi e nelle strade della città.Gravi disagi dovuti soprattutto alla presenza del ghiaccio che si è formato, dopo i giorni delle feste “bagnati” da pioggia incessante. E prima ancora dal sale gettato in maniera preventiva e dalla neve delle settimane scorse che hanno lasciato il manto stradale in condizioni pessime, tra buche e crepe nell’asfalto.
Stessi disagi anche sul pavè per automobilisti e motociclisti alle prese coi tasselli, che in tanti punti, si sono sollevati finendo per provocare anche danni ai veicoli.
I numeri non ancora esattamente quantificabili, e probabilmente sono destinati a crescere nella notte, quando la temperatura si abbasserà di nuovo. Ma già da ieri, soprattutto nelle prime ore del mattino, molto fredde con temperature sotto lo zero, sono stati decine i passanti, spesso anziani ma non solo, a scivolare su pozzanghere ghiacciate o buche.
Numerose anche le cadute di motociclisti. È a questi ultimi e a tutti quelli che dovessero trovarsi coinvolti in incidenti stradali, dovuti al manto della strada danneggiato, che ha pensato l’associazione dei consumatori, il Codacons fornendo un «vademecum» per gli utenti della strada su come comportarsi: «Restare sul posto e chiamare subito i vigili o le forze dell’ordine, in modo che possano procedere agli accertamenti e fotografare la buca prima che venga coperta da qualcuno. Se non possono intervenire, scattate voi la foto con il cellulare e recatevi il più presto possibile a presentare denuncia».
Inoltre, sulla mancata riparazione delle buche che si sono aperte a causa del maltempo in molte strade non solo in città, ma anche nel capoluogo lariano ha reso noto il Codacons che presenterà due esposti, rispettivamente alle Procure della Repubblica di Milano e Como ossia «le due città dove sono pervenute le maggiori segnalazioni dei consumatori, ipotizzando il reato di omissione di atti d’ufficio e di attentato alla sicurezza dei trasporti».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox