22 Gennaio 2010

GF 10, MASSIMO BESTEMMIA: LUNEDI’ ESPULSO?

DA LEGGO.IT

Non bastava il ciclone-Mauro, con quella sua scelta di salvare Alessia mandando allo scontro frontale le due amiche del cuore, sarah e Veronica.
Nella casa del Grande Fratello c’ è una nuova tormenta che vede protagonista Massimo ‘ Pitbull’ Scattarella.
Evidentemente essersi riavvicinato (troppo?) a Veronica gli ha giocato un brutto scherzo, visto che durante uno dei tanti colloqui a quattr’ occhi con la cubista romana, il barese ha finito con lasciarsi scappare una brutta parola.
Forse peggio di una bestemmia.
I PRECEDENTI Se a far testo sono i precedenti nella trasmissione, Max rischia sul serio l’ espulsione dalla casa, che potrebbe arrivare nel corso della diretta di lunedì prossimo su Canale 5, ma gli autori stanno pensando ad una scappatoia, visto che nelle ultime due settimane non sono riusciti a …gestire il reality, tanto da mettere fuori dal gioco personaggi come George Leonard e una tra Sarah e Veronica.
Nel video che proponiamo in ‘ allegato’ alla notizia, la frase incriminata.
C’ è da dire, a vantaggio di Scattarella, che è lui il primo a rendersi conto di averla detta grossa, e chiede scusa, mentre Veronica ride.
Basterà il mea culpa immediato a salvarlo? CODACONS CHIEDE PROVVEDIMENTI "Come per i precedenti casi registrati nelle altre edizioni del GF, chiediamo a Canale 5 di prendere provvedimenti nei confronti del concorrente – afferma il Presidente Codacons , Carlo Rienzi – considerato che la frase pronunciata (che più che una classica bestemmia sembra una generica blasfemia) ha potuto urtare la sensibilità di molti telespettatori che in massa si stanno rivolgendo alla nostra associazione".
"Resta il fatto – conclude Rienzi – che da questi reality show emerge sempre più un linguaggio scurrile e volgare, che oramai viene ampiamente tollerato dagli autori dei vari programmi, ma che rappresenta un imbarbarimento della nostra tv e un modello altamente diseducativo per i giovani".
MOIGE CONTRO MASSIMO "La proposta contenuta nel decreto Romani e relativa al divieto di passaggio di film vietati ai minori di 18 tra le 7 e le 23 su tutte le piattaforme televisive, comprese quelle a pagamento satellitari e non, è positiva poichè va a tutelare concretamente i minori, troppo spesso involontari spettatori di film non adatti alla loro visione".
È la posizione di Elisabetta Scala, responsabile Osservatorio Media del Moige, il Movimento genitori.
"Restano però ancora alcuni gravi problemi", avverte la dirigente del Moige.
"Se infatti con tale decreto viene tutelato il minore di fronte alla pornografia visiva, nulla si sta facendo per quella che potremmo definire pornografia verbale.
Sono sempre più numerose le trasmissioni in cui il linguaggio non è adatto al passaggio in fascia protetta e in particolare, ancora una volta, segnaliamo l’ indecenza del Grande Fratello.
Nel reality, infatti, ormai i termini volgari e rasenti l’ oscenità sono una quotidianità che si è aggravata ancora di più ieri, con una bestemmia pronunciata da un concorrente di cui chiediamo l’ immediata espulsione".
"Auspichiamo che vengano presi dei provvedimenti in tal senso – conclude Elisabetta Scala – poichè non è più accettabile che anche in piena fascia protetta vengano costantemente violati i diritti dei minori, la cui tutela va posta in primo piano, al di sopra di Auditel e simili".
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox